Immagine del giorno: Chandra rileva un’espulsione di massa coronale da un’altra stella

In questa immagine pubblicata dalla Nasa, la ricostruzione artistica di un rilevamento di espulsione di massa coronale da una stella, effettuato dal telescopio a raggi x Chandra. Questa è la prima espulsione di massa coronale – definita più frequentemente con l’acronimo CME da Coronal Mass Ejection – rilevata su di una stella al di fuori del nostro sistema solare. Le Cme sono fenomeni solari potenti e estremi, e si verificano appunto nella corona, l’atmosfera esterna di una stella. Sono tipici pure del nostro Sole, e sono osservabili in modo semplice – schermando con opportuni accorgimenti per evitare gravi danni alla[…]

Read more

Le leggi della meccanica quantistica valgono anche per l’antimateria

Pubblichiamo nota ufficiale dell’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. La meccanica quantistica domina anche l’antimateria Realizzato per la prima volta con singoli antielettroni il classico esperimento della doppia fenditura: viene così dimostrato in modo diretto che il dualismo onda – particella vale anche per l’antimateria. Anche il positrone, ossia la corrispondente antiparticella dell’elettrone, ha una doppia natura: è sia onda che particella. Questa sua caratteristica è stata ricavata osservando per la prima volta l’interferenza di onde di antimateria con singoli positroni, e conferma che le leggi della meccanica quantistica valgono anche per l’antimateria. Si tratta della versione con singole[…]

Read more
Accademia Nazionale dei Lincei Palazzo Corsini

Lezione lincee di fisica: le astroparticelle

Neutrini solari e radiazioni emesse da altri corpi celesti. Flussi di particelle che possono arrivare ad avere  una enorme energia. Questo uno dei temi della Lezione Lincea di fisica svoltasi a Roma mercoledì 3 aprile 2019, nella Palazzina dell’Auditorio, con il titolo Le Astroparticelle. L’evento è stato organizzato dall’Accademia Nazionale dei Lincei e dal Centro Linceo Interdisciplinare Beniamino Segre, e curato da Paolo De Bernardis, socio linceo e professore all’Università di Roma La Sapienza. Le Lezioni Lincee di Fisica sono indirizzate a studenti e insegnanti delle scuole secondarie superiori. Questa tipologia di eventi, come le Lezioni organizzate su altre discipline[…]

Read more

Astrofisica: due colonne di gas caldo al centro della Via Lattea

I due flussi di gas sono stati individuati grazie ad uno studio guidato da Gabriele Ponti, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica  – INAF. La eccezionale scoperta è stata realizzata tramite osservazioni del satellite XMM Newton dell’ESA – Agenzia Spaziale Europea. Questo nuovo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature con il titolo An Xray chimney extending hundreds of parsecs above and below the Galactic Centre. Gli autori, oltre a Ponti, sono  E. Churazov, M. Clavel, F. Hofmann, A. Goldwurm, F. Haberl, M. R. Morris, K. Nandra, R. Terrier. Ponti ha spiegato che “i flussi di gas e venti di particelle ed[…]

Read more
Accademia Nazionale dei Lincei Palazzo Corsini

Lincei: la Fisica da Democrito alla superconduttività

Nuovo appuntamento con le Lezioni Lincee di Fisica, organizzate dall’Accademia Nazionale dei Lincei e dal Centro Linceo Interdisciplinare Beniamino Segre. L’evento Fisica della Materia: dagli atomi di Democrito alla superconduttività si è svolto giovedì 15 novembre 2018 nella Palazzina dell’Auditorio. Articolati in giornate di studi in diverse città italiane, questi seminari sono indirizzati a studenti e docenti delle scuole secondarie superiori. Con l’obiettivo di offrire opportunità per approfondire tematiche rilevanti e attuali nell’ambito delle scienze fisiche, e di aiutare i giovani nelle future scelte universitarie. In particolare gli studenti che sognano una carriera scientifica come docenti e ricercatori. Dopo il saluto[…]

Read more
Aeolus ESA

Con Aeolus previsioni meteorologiche più precise

Il satellite Earth Explorer Aeolus dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, è in orbita attorno alla Terra Aeolus è stato lanciato il 22 agosto scorso alle 2200 GMT – 18.20 ora locale – a bordo di un razzo Vega dallo Spaceport ESA di Kourou, nella Guyana francese. Pubblichiamo – cortesia ESA – il video del decollo della missione. Il satellite è entrato in orbita alle 00:30 CEST del giorno successivo. Il contatto con la terra è avvenuto con la base Troll in Antartide. Il nome ovviamente deriva dal dio dei venti della mitologia, figlio di Poseidone e Arne. Eolo era stato incaricato da Zeus[…]

Read more

Nature: AWAKE, i nuovi acceleratori di particelle

Fisica delle particelle: AWAKE è la nuova generazione di acceleratori di particelle ad alta energia Ne parla sulla rivista scientifica Nature l’articolo Acceleration of electrons in the plasma wakefield of a proton bunch, pubblicato mercoledì 29 agosto 2018. L’articolo racconta la prima dimostrazione dell’esperimento Advanced Wakefield – AWAKE del Cern di Ginevra. Spiegando che Awake rappresenta “il futuro degli acceleratori di particelle ad alta energia”. Sia per gli studi attuali, sia per le tecnologie che aiuterà a sviluppare. “Gli acceleratori di particelle ad alta energia – si legge su Nature – sono stati fondamentali per fornire una comprensione più profonda delle particelle fondamentali”. E[…]

Read more
Cern control room 1975

Il Cern: com’era in una immagine d’epoca

Il Cern ha pubblicato su Facebook e Twitter questa fotografia del 1975 Mostrandoci come erano gli ambienti, le tecnologie, e il modo di lavorare negli anni settanta. Nell’immagine in bianco e nero è possibile vedere alcuni scienziati e ricercatori in una control room – centro di controllo – di quel periodo. È la control room dell’esperimento R406 presso l’ISR – Intersecting Storage Rings. Progettato negli anni sessanta e attivo dal gennaio del 1971 al 1984, l’ISR è stato il primo collisore di adroni realizzato nel mondo. Nella struttura, oltre agli scienziati del Cern, collaboravano anche ricercatori dell’università di Bologna. 1975: Control-room style https://t.co/QMS0KceCA6[…]

Read more

In memoria di Carlo Bernardini

Alcune settimane fa, all’età di 88 anni, è morto Carlo Bernardini, uno dei protagonisti della fisica italiana. Pubblichiamo integralmente nota con cui l’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, vuole ricordarlo. Bernardini ha lavorato per molti anni per l’INFN come ricercatore. Nato il 22 aprile del 1930 a Lecce, all’attività scientifica ha affiancato anche quella di divulgatore, con numerosi libri e articoli. Negli anni sessanta ha collaborato al progetto del primo sincrotrone. Con altri ricercatori dell’INFN di Frascati, guidati da Bruno Touschek, ha anche realizzato l’anello di accumulazione del sincrotone. È morto a Roma il 21 giugno del 2018 Addio a Carlo Bernardini È[…]

Read more

Planck: confermato il modello standard della cosmologia

INAF e ASI: La missione Planck dell’ESA conferma “la validità del modello standard della cosmologia” L’Agenzia Spaziale Europea – ASI e l’Istituto Nazionale di Astrofisica – INAF spiegano che il modello standard della cosmologia è stato confermato grazie alla missione Planck. Con quella che definiscono “una precisione senza precedenti”. Il satellite Planck dell’ESA – Agenzia Spaziale Europea è stata lanciato con il satellite Herschel il 14 maggio del 2009, dalla base di Kourou, nella Guiana Francese. Pubblichiamo integralmente la nota ufficiale INAF – ASI. Rimandando ad un nuovo articolo in cui esponiamo la sintesi di questa scoperta, della sua importanza, delle prospettive per[…]

Read more