Ologramma Quantum computing università Losanna

Video: nuova tecnica di ologrammi, per il futuro computer quantistico

Gli ologrammi sono stati realizzati da ricercatori dell’Ecole polytechnique federale di Losanna – Svizzera – con una nuova tecnica basata su elettroni, anziché come di consueto sulla luce. Come si legge sul sito dell’istituzione accademica elvetica, “il nuovo metodo può fornire due importanti vantaggi: in primo luogo, l’informazione sulla luce stessa, il che lo rende un potente strumento per l’imaging di campi elettromagnetici con precisione di attosecondi e nanometrici nel tempo e nello spazio. In secondo luogo, il metodo può essere utilizzato nelle applicazioni di calcolo quantistico per manipolare le proprietà quantistiche degli elettroni liberi”. Pubblicato su Science Advances, lo[…]

Read more
Cern control room 1975

Il Cern: com’era in una immagine d’epoca

Il Cern ha pubblicato su Facebook e Twitter questa fotografia del 1975 Mostrandoci come erano gli ambienti, le tecnologie, e il modo di lavorare negli anni settanta. Nell’immagine in bianco e nero è possibile vedere alcuni scienziati e ricercatori in una control room – centro di controllo – di quel periodo. È la control room dell’esperimento R406 presso l’ISR – Intersecting Storage Rings. Progettato negli anni sessanta e attivo dal gennaio del 1971 al 1984, l’ISR è stato il primo collisore di adroni realizzato nel mondo. Nella struttura, oltre agli scienziati del Cern, collaboravano anche ricercatori dell’università di Bologna. 1975: Control-room style https://t.co/QMS0KceCA6[…]

Read more

Lincei: la materia nella fisica classica e quantistica

Ne parlerà giovedì 5 e venerdì 6 aprile una conferenza internazionale e interdisciplinare a Roma,  organizzata dall’Accademia Nazionale dei Lincei. Classical and quantum plasmas: matter under extreme conditions – plasmi classici e quantistici: la materia in condizioni estreme; questo titolo del convegno. L’evento è organizzato dai Lincei e dalla Fondazione Donegani, con la collaborazione del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università di Perugia. In due giorni di incontri, interverranno scienziati e ricercatori provenienti, tra l’altro, da Italia, Russia, Svizzera, Francia, Germania. I relatori parleranno quindi di fisica e chimica dei plasmi in diversi regimi di densità di particelle, energia elettronica e[…]

Read more
Oumuamua, cortesia Eso - Komesser

Oumuamua, il primo asteroide da un altro sistema solare

Con una forma oblunga simile ad una penna, o che potrebbe ricordare un’astronave di un film di fantascienza, è stato scoperto il 19 ottobre 2017 dal telescopio Pan – STARRS 1 nelle isole Hawaii. Le caratteristiche di questo asteroide interstellare, denominato Oumuamua, e le informazioni sulla sua scoperta, sono descritte in un articolo sulla rivista scientifica Nature. Il nome che gli è stato attribuito, in hawaiano significa scout oppure messaggero. Per alcuni nella forma ricorda anche il monolito del film 2001 Odissea nello Spazio. Dagli studi e dalle informazioni scientifiche raccolte, sembra confermato che l’asteroide provenga dall’esterno del nostro Sistema Solare.[…]

Read more
volto sindone

Sindone Medioevale ? svelato il caso

Come promesso, stiamo approfondendo la questione del 17 aprile scorso, ovvero eventuali recenti analisi che avessero confermato una datazione del Sacro Telo al quattordicesimo secolo, determinata grazie alla nuova metodica SCAR dell’INO – Istituto Nazionale di Ottica, del CNR, vedi SRM.  Le fonti che avevamo considerato erano il blog OcaSapiens della giornalista scientifica di Sylvie Coyaud, e una notizia apparsa su ANSA il 7 aprile. In realtà, attualmente non risulta che il CNR abbia effettuato nuove analisi su campioni della Sindone con tale metodica, e sembra che la ragione del caso possa ridursi alla trascrizione sintetica della intervista telefonica completa[…]

Read more
anno internazionale della luce

Luce e astronomia: una settimana di eventi e laboratori

Coinvolge undici città italiane, dal nord al sud Italia, la settimana di eventi Light and Astronomy – Luce e astronomia, organizzata dall’INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica, dall’8 al 14 novembre 2015, per celebrare l’Anno Internazionale della Luce e delle Tecnologie legate alla Luce. Una settimana di incontri, conferenze, visite guidate, laboratori e spettacoli, che si svolgono nelle città di Bologna, Cagliari, Firenze, Milano, Napoli, Roma, Padova, Palermo, Teramo, Torino, Trieste. Con l’obiettivo, dichiarato dagli organizzatori, di “spiegare e chiarire alcuni concetti fondamentali, come ad esempio: la luce è non solo ciò che vediamo”, ma trasporta anche energia; può essere assorbita[…]

Read more

Quando guardare le stelle aiuta l’uomo nella ricerca di Dio

da Avvenire, 1 luglio 2009 Quando guardare le stelle aiuta l’uomo nella ricerca di Dio L’anno dell’astronomia è un’occasione per riflettere sul contributo che tanti religiosi hanno dato allo sviluppo di questa disciplina di Vito Magno «Due cose al mondo hanno sempre suscitato in me lo stupore: il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me». Probabilmente Immanuel Kant, grande filosofo della scienza, stabilendo che fossero incise sulla sua lapide sepolcrale queste parole, intese coniugare l’armonia dell’universo con l’armonia interiore dell’uomo; un invito anche a scoprire Dio e il suo dialogo d’amore con l’uomo e l’universo.[…]

Read more