John Lennox

John Lennox: la fede è parte della mia vita come la scienza

Il matematico John Lennox: “La fede non è un salto nell’ignoto, ma un impegno basato sull’evidenza”. Professore all’università di Oxford, credente, Lennox ha recentemente parlato del proprio rapporto con la fede e con la ricerca scientifica. In un incontro con il filosofo ateo Michael Ruse, Lennox ha spiegato la ragionevolezza della propria fede cristiana. Il confronto con Ruse si è svolto all’Institute of Mechanical Engineers di Londra. “La fede – ha affermato – è parte integrante della mia vita di intellettuale e scienziato”. Una fede per Lennox basata sulla ragione, in modo simile alla scienza. “La mia fede cristiana –[…]

Read more

Il Cardinale Caffarra: nessun conflitto tra fede e scienza

Tra religione e scienze non c’è uno scontro, ma differenti ambiti di competenze, spiegava infatti il porporato il 21 ottobre 2011 durante l’incontro per l’anno pastorale con i giovani delle parrocchie, dei movimenti e delle associazioni della Diocesi di Bologna. La catechesi dell’incontro era proprio sul tema della verità della Creazione, e della ragionevolezza della fede e della religione. Partendo dal Credo, Caffarra ricordava ai giovani e a tutti i credenti che la nostra esistenza non è casuale: “esistere per caso – spiegava infatti – significa che non c’è nessuna spiegazione del fatto che io esista; che ciascuno è il frutto[…]

Read more
roberto giovanni timossi perche crediamo in dio

Timossi: ecco perché crediamo in Dio

La ragionevolezza della fede, anche nel mondo moderno, e il suo potenziale armonizzarsi con la scienza, sono al centro di questo libro del filosofo Roberto Giovanni Timossi, pubblicato nel gennaio 2017 da San Paolo Edizioni. Edito nella collana Prospettive Teologiche con il titolo Perché crediamo in Dio. Le ragioni della fede cristiana nel mondo contemporaneo, ISBN 9788892210011, il volume affronta in modo interdisciplinare la presunta dicotomia tra scienza e fede, alla luce di discipline quali, oltre alla filosofia e le scienza religiose, la psicologia, la sociologia, le scienze cognitive, l’epistemologia. In un’epoca in cui chi crede è costretto a confrontarsi[…]

Read more
lincei_palazzo_corsini

Lincei: Giurisprudenza e Scienza

Un interessante convegno a Roma, mercoledì 9 e giovedì 10 marzo 2016, all’Accademia Nazionale dei Lincei, per parlare delle frequenti connessioni culturali tra discipline scientifiche e scienze giuridiche, e del modo in cui la ricerca scientifica viene affrontata dai testi giuridici e trattata dalla giurisprudenza. Un evento interdisciplinare, che dopo i saluti della presidenza dell’Accademia vedrà la prima sessione, presieduta dal socio Fulvio Tessitore, dedicata a La scienza nei testi costituzionali e nella loro interpretazione, con gli interventi iniziali di Francesca Benatti e Antonio Gambaro su La nozione di scienza nei testi costituzionali e nella giurisprudenza delle Corti Supreme: un panorama[…]

Read more

Papa Benedetto XVI: la ragionevolezza della fede

Nella sua catechesi in questo Anno della Fede, Papa Benedetto XVI si è soffermato più volte sul tema della ragionevolezza della fede e della sua armonia e complementarietà con la scienza. Il Pontefice ne ha parlato anche nell’udienza generale del 21 novembre scorso, ricordando che “la tradizione cattolica sin dall’inizio ha rigettato il cosiddetto fideismo, che è la volontà di credere contro la ragione. Credo quia absurdum (credo perché è assurdo) – ha affermato – non è formula che interpreti la fede cattolica”. Anzi, ha spiegato, Dio “non è assurdo, semmai è mistero”; un mistero inconoscibile che ugualmente “non è[…]

Read more

Il Cardinale Angelo Scola: una fede ragionevole che si integri con la scienza

Nell’Omelia per la solennità di Pasqua, l’Arcivescovo di Milano ha parlato di una possibile integrazione tra fede e scienza, che non sono invece destinate a contraddirsi vicendevolmente. “Noi possiamo”, ha spiegato, “come credenti, accettare tutti i risultati comprovati delle scienze naturali – sottolineo tutti i risultati, non tutte le loro interpretazioni e non ogni loro uso – integrandoli con l’esistenza di un Dio Creatore e Redentore dell’universo”. Il Cardinale ha anche sottolineato che “non sono pochi gli scienziati credenti a testimoniarlo”, e che “Qualcuno di loro” ha anche “coniato l’espressione naturalismo teista”, per descrivere una globale ragionevolezza della fede, scientificamente[…]

Read more