Cern control room 1975

Il Cern: com’era in una immagine d’epoca

Il Cern ha pubblicato su Facebook e Twitter questa fotografia del 1975 Mostrandoci come erano gli ambienti, le tecnologie, e il modo di lavorare negli anni settanta. Nell’immagine in bianco e nero è possibile vedere alcuni scienziati e ricercatori in una control room – centro di controllo – di quel periodo. È la control room dell’esperimento R406 presso l’ISR – Intersecting Storage Rings. Progettato negli anni sessanta e attivo dal gennaio del 1971 al 1984, l’ISR è stato il primo collisore di adroni realizzato nel mondo. Nella struttura, oltre agli scienziati del Cern, collaboravano anche ricercatori dell’università di Bologna. 1975: Control-room style https://t.co/QMS0KceCA6[…]

Read more

Ci salverà la fede in Dio e nella Chiesa, non il materialismo, nè la scienza

Questo uno dei messaggi della Lettera Placuit Deo della Congregazione per la Dottrina della Fede ai Vescovi della Chiesa cattolica su alcuni aspetti della salvezza cristiana. Firmata, con approvazione di Papa Francesco, dal prefetto della Congregazione arcivescovo Luis F. Ladaria, e dal segretario, arcivescovo Giacomo Morandi, la lettera è un monito contro la tentazione dei credenti di rifugiarsi in una sorta di neopelagianesimo e di agnosticismo, pensando di non aver bisogno di Dio e di potersi salvare attraverso la propria razionalità, o tramite la scienza e le tecnologie. O demandando ai beni materiali l’illusoria soluzione del senso e dei problemi dell’esistenza. La[…]

Read more
eugenio balzan

Lincei: conferenza sui neutrini

Nuovo evento a Roma, mercoledì 11 ottobre 2017 alle 17.00, nell’ambito delle Annual Balzan Lectures. Francis Halzen, insignito del Premio Balzan nel 2015, terrà una conferenza sul tema IceCube and the Discovery of High Energy Cosmic Neutrinos – IceCube a la scoperta dei Neutrini Cosmici ad alte energie. Nato nel 1944 in Belgio, Francis Halzen negli Stati Uniti dirige l’Istituto di fisica per le particelle elementari dell’università del Wisconsin – Madison, dove è Hilldale and Gregory Breit Distinguished Professor. È Principal Investigator del progetto IceCube, il più grande rilevatore di neutrini del mondo, situato in Antartide. Il Premio Balzan gli è stato conferito[…]

Read more

Studiare come le piante crescono e reagiscono al clima

La fenologia vegetale è la scienza che studia le fasi di sviluppo delle piante e i fenomeni naturali ciclici e stagionali che le riguardano. Uno studio che non può prescindere dall’ambiente e da quelli che sono gli effetti del clima e dei cambiamenti climatici, e dalla genetica delle stesse piante . Da pochi giorni, in vista dell’Autunno, è stata avviata la nuova Campagna europea della fenologia, indirizzata a scuole e studenti. Per la campagna 2017 – 2018, realizzata nell’ambito del Globe Program, un programma mondiale di scienza e istruzione, è stata realizzata anche una apposita applicazione, GrowApp. Gli studenti potranno così ad[…]

Read more

Nasa e un’app per seguire l’eclissi solare

Lo spettacolare evento astronomico sarà visibile su tutto il territorio del Nord America, domani lunedì 21 agosto 2017, e sarà coperto sul web dall’Agenzia spaziale statunitense per tutto il percorso: da Salem, Oregon, sulla costa ovest, a Charleston, Sud Carolina, sulla costa est. La Nasa ha pubblicato anche un sito specifico, dedicato a questa eclissi solare totale, da cui abbiamo linkato l’animazione video di questo articolo. Sul sito è  possibile consultare anche una mappa interattiva, realizzata da Google, che mostra tutto il percorso dell’eclissi. Sono ovviamente disponibili video, immagini e informazioni, e altri saranno caricati in queste prossime ore e[…]

Read more
nature communications brain observational learning

Scienza: alcune notizie della settimana

Riprendiamo una consuetudine che avevamo qualche tempo fa, parlando brevemente di alcune delle principali novità, approfondendole successivamente quando di particolare interesse. Tra le prime notizie, di interesse certamente la ricerca pubblicata sul Journal of Alzheimer Disease, sviluppata confrontando immagini cerebrali di uomini e donne, realizzate tramite la tecnica di tomografia SPECT, ad emissione di singolo fotone. Ne è emerso che il cervello delle donne è maggiormente attivo di quello degli uomini, e che le donne sono dotate di maggior empatia e intelligenza emotiva, e di maggior autocontrollo. Altro interessante studio, approfondito in settimana da Paolo Centofanti, direttore SRM, mostra invece come anche[…]

Read more

Nasa: 219 nuovi pianeti, 10 sono simili alla Terra

Nel pomeriggio di oggi, coerentemente con quanto anticipato al pubblico e alla stampa, è arrivato l’annuncio ufficiale delle importanti scoperte realizzate dall’Agenzia Spaziale Americana e in particolare dal gruppo di ricerca che lavora sul telescopio spaziale Kepler. Scoperte importanti per l’astronomia e per la ricerca di vita su altri pianeti, e che pongono nuove basi per i futuri studi in quest’ambito, tra astrofisica e esobiologia. Nel corso della prevista conferenza stampa presso il centro di ricerca Ames della NASA nella Silicon Valley, in California, i ricercatori hanno infatti presentato una lista di 219 nuovi potenziali pianeti. 10 di questi hanno inoltre[…]

Read more

Juno ci mostra Giove, un pianeta più esotico del previsto

Le riviste scientifiche Science e Geophysical Research Letters hanno pubblicato tre studi con immagini realizzate dalla sonda spaziale. Fotografie che svelano un volto inaspettato e sorprendente del pianeta più grande del nostro sistema solare: colossali cicloni e pennacchi di ammoniaca, sono solo una parte di ciò che è possibile vedere di Giove grazie alla missione spaziale Juno della Nasa. Immagini e informazioni arrivano a meno di un anno dall’inizio dell’orbita della sonda intorno a Giove, nel luglio del 2016: sono talmente sorprendenti da rendere necessario ripensare molto di ciò che finora gli scienziati sapevano o ipotizzavano su Giove e su altri pianeti giganti di gas: “Quello che abbiamo[…]

Read more