Esagono Saturno

Cassini: il mistero degli esagoni di Saturno

Dalla Nasa, uno studio e la gif di uno degli esagoni del pianeta Saturno Un nuovo studio dell’Agenzia spaziale americana tramite le rilevazioni della sonda Cassini, ha individuato al polo nord di Saturno un secondo esagono di correnti, di cui pubblichiamo l’immagine animata. L’esagono è simile a quello già conosciuto, che è però situato ad una quota più bassa, al di sotto delle nuvole. Lo studio è stato pubblicato il  3 settembre 2018 sulla rivista scientifica Nature Communications. I ricercatori pensano che l’esagono di bassa quota possa influenzare quello al di sopra delle nubi. L’immagine – credit NASA / JPL Caltech[…]

Read more
Cern control room 1975

Il Cern: com’era in una immagine d’epoca

Il Cern ha pubblicato su Facebook e Twitter questa fotografia del 1975 Mostrandoci come erano gli ambienti, le tecnologie, e il modo di lavorare negli anni settanta. Nell’immagine in bianco e nero è possibile vedere alcuni scienziati e ricercatori in una control room – centro di controllo – di quel periodo. È la control room dell’esperimento R406 presso l’ISR – Intersecting Storage Rings. Progettato negli anni sessanta e attivo dal gennaio del 1971 al 1984, l’ISR è stato il primo collisore di adroni realizzato nel mondo. Nella struttura, oltre agli scienziati del Cern, collaboravano anche ricercatori dell’università di Bologna. 1975: Control-room style https://t.co/QMS0KceCA6[…]

Read more

Nature: embrioni artificiali da cellule staminali

Strutture simili ad embrioni derivate da cellule staminali: obiettivi e implicazioni etiche Una sperimentazione destinata a far discutere, mettendo a confronto differenti visioni etiche della ricerca scientifica. Le strutture cellulari, si legge sull’articolo pubblicato da Nature questa settimana, ricordano embrioni ai primi giorni di vita. Sono state però sviluppate in vitro, con cellule staminali di topo. Una volta impiantate in utero, queste strutture in realtà non evolvono in embrioni maturi. La loro utilità spiega l’articolo, sta nel creare “un modello di coltura precoce della cellula”, e nel “far luce sui processi chiave che stanno alla base di questo periodo cruciale della[…]

Read more
Papa Francesco

Papa Francesco: i limiti della scienza, per il bene dell’uomo

La scienza non è svincolata dall’etica e dalla necessità di essere al servizio dell’uomo Il discorso del Santo Padre ai partecipanti alla conferenza internazionale sulla medicina rigenerativa, è un richiamo all’etica e all’antropologia cristiana. Che insieme alla religione possono e devono essere una guida per la scienza e la medicina. L’incontro di sabato 28 aprile 2018 è coinciso purtroppo con la morte del bimbo britannico Alfie Evans. “Sono profondamente toccato dalla morte del piccolo Alfie – ha dichiarato Papa Francesco – oggi prego specialmente per i suoi genitori, mentre Dio Padre lo accoglie nel suo tenero abbraccio”. Papa Francesco era intervenuto[…]

Read more
Papa Francesco

Papa Francesco: contro una scienza e una società che discriminano

Il Santo Padre durante la propria visita pastorale a Pietrelcina, luogo di nascita di Padre Pio, è tornato a parlare della pericolosità e dell’ingiustizia delle discriminazioni verso le persone ritenute deboli e non valide. Persone che l’odierna società, anche utilizzando i progressi della scienza rifiuta, emargina e potendo vorrebbe eliminare, come un tempo avveniva ad esempio nell’antica città stato di Sparta. Il Pontefice ha condannato questa discriminazioni nell’Omelia per la Concelebrazione Eucaristica svoltasi sabato, 17 marzo 2018 sul sagrato della Chiesa di San Pio da Pietrelcina, a San Giovanni Rotondo. La visita pastorale è stata organizzata nella ricorrenza del centenario[…]

Read more
Oumuamua, cortesia Eso - Komesser

In cerca di segnali radio da Oumuamua

Il progetto Breakthrough Listen e il SETI Institute stanno ancora lavorando nella ricerca di eventuali segnali radio dal più atipico asteroide che abbia attraversato il nostro sistema solare. Un asteroide per di più interstellare, quindi proveniente dallo spazio esterno, altra sua particolarità finora mai individuata in altri corpi celesti. Al punto da far ipotizzare anche che possa essere costituito di materia oscura. L’ipotesi che Oumuamua possa essere artificiale, realizzato da esseri alieni, è spiegata in un articolo pubblicato in questi giorni sulla rivista Scientific American. Nasce non solo dall’origine e dalla forma dell’asteroide, comunque atipica e tale da farlo sembrare decisamente[…]

Read more

Nature: corridoi e stanze segrete nella piramide di Cheope

La scoperta, realizzata grazie ad applicazioni tecnologiche e investigative della fisica delle particelle, mostra come anche l’archeologia possa procedere grazie alla scienza; è stata annunciata dalla rivista scientifica ieri, giovedì 2 novembre 2017. Anche per la eccezionalità e il grande interesse potenziale dell’evento, Nature aveva anticipato la notizia con embargo alla stampa in questi giorni. La piramide di Cheope, la più grande della piana di Giza, in Egitto, mostra dei vuoti imprevisti, che finora erano rimasti nascosti. I ricercatori, tra cui Mehdi Tayoubi, Kunihiro Morishima, hanno realizzato una immagine in tre dimensioni della piramide, utilizzando rilevatori di muoni, con tre[…]

Read more
papa francesco stephen hawking novembre 2016

Hawking: il progetto per cercare gli alieni, quali rischi

Potrebbero essere segnali radio artificiali, trasmessi da esseri intelligenti evoluti almeno quanto noi, quelli individuati recentemente dall’Università della California. Le trasmissioni di 15 distinte emissioni radio da una galassia nana a 3 miliardi di anni luce dalla Terra sono state captate dal Green Bank Telescope della West Virginia, uno degli osservatori inseriti nel Breakthrough Listen Project. Questo progetto scientifico, finalizzato alla ricerca di vita su altri pianeti nelle 100 galassie prossime alla Via Lattea, è guidato da Stephen Hawking. Per il fisico britannico, come avevamo raccontato in un precedente articolo, questa possibile scoperta non è però importante solo dal punto[…]

Read more