Perché la scienza segue le moderne vie della seta: intervista a Lucia Votano

Intervistare una scienziata e ricercatrice di rilevanza internazionale, prima donna ad aver ricoperto l’incarico di Direttore del Laboratorio Nazionale del Gran Sasso – LNGS dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN. Pensiamo sia un buon modo per ricominciare a pubblicare con una certa regolarità interviste a personaggi di spicco del mondo della scienza, della cultura, della religione. Abbiamo intervistato la fisica Lucia Votano, autrice del volume La via della seta. La fisica da Enrico Fermi alla Cina di cui avevamo parlato nelle scorse settimane. E di cui pubblicheremo una recensione più approfondita tra qualche tempo. La professoressa Votano – autrice di circa[…]

Read more
rodney stark the triumph of faith

Il Trionfo della Fede: perché il mondo è più religioso che mai

Un libro che sta facendo discutere negli Stati Uniti, mostra come sia falso il luogo comune secondo il quale la religiosità starebbe progressivamente diminuendo nella società, che starebbe così diventando sempre più laica. Ne è autore Rodney Stark, professore di scienze sociali alla Baylor University di Waco, Texas. Pubblicato da Intercollegiate Studies Institute con il titolo The Triumph of Faith: Why the World is More Religious than Ever – Il Trionfo della Fede: perché il mondo è più religioso che mai, il libro confuta con fatti e cifre l’idea imperante di una società sempre più secolarizzata. Stark utilizza le informazioni di[…]

Read more

INAF: la vita su altri pianeti, in Infiniti Mondi

Le probabilità che esistano esseri intelligenti su altri pianeti, a quali distanze da noi, la loro eventuale biologia, gli studi e le scoperte recenti in astronomia e in esobiologia, sono al centro dell’evento Infiniti Mondi, promosso il 31 maggio 2014 alle 20.30 all’Osservatorio di Monte Porzio Catone dall’INAF – Istituto Nazionale di Astro Fisica. L’evento è parte delle iniziative collegate alla mostra Guarda che scoperta!, sulla storia dell’astronomia, allestita dall’8 aprile al 31 maggio negli spazi dell’osservatorio. L’esposizione è articolata in quattro aree: Il cannocchiale di Galileo e la nascita della scienza moderna: gli studi di Galilei e gli strumenti astronomici[…]

Read more