Scienza, fede, ragione, informazione. Direttore Paolo Centofanti

Newsletter gennaio 2012

SRM Newsletter n. 196

16 gennaio 2012

 

Papa Benedetto XVI: linguaggio della Creazione e Parola di Dio, per trovare la verità

La ragione da sola non basta per trovare e comprendere la verità dell’Universo e dell’uomo; Papa Benedetto XVI lo ha nuovamente affermato nella sua omelia per la Solenne Celebrazione Eucaristica dell’Epifania, celebrata nella Basilica Vaticana il 6 gennaio scorso.

Dobbiamo allora essere come i Magi, che “hanno seguito la stella” e “attraverso il linguaggio della creazione hanno trovato il Dio della storia”. Ma dobbiamo anche essere consapevoli che “il linguaggio della creazione da solo non basta”, e che solamente “la Parola di Dio che incontriamo nella Sacra Scrittura poteva indicare loro definitivamente la strada” e portarli finalmente alla verità.

Creazione e Scrittura, ragione e fede – ha spiegato il Santo Padre – devono stare insieme per condurci al Dio vivente”; e mentre “si è molto discusso su che genere di stella fosse quella che guidò i Magi”, […] ciò che è più importante è “la grande stella, la vera Super nova che ci guida”, ovvero “Cristo stesso. Egli è, per così dire, l’esplosione dell’amore di Dio, che fa splendere sul mondo il grande fulgore del suo cuore”.

Link SRM

 

Anniversari: Niccolò Stenone

Il 1 gennaio del 1638 (11 gennaio, secondo la riforma gregoriana) nasceva a Copenhagen Niels Stensen, conosciuto in Italia come Niccolò Stenone, figura di grande importanza nella storia della scienza e del rapporto tra scienza e fede. Stensen fu uno studioso delle scienze naturali, della geologia, della medicina e dell’anatomia; allo stesso tempo studiò teologia, divenne sacerdote luterano; successivamente si convertì alla fede Cattolica, divenendo poi vescovo.

Il suo duplice percorso come scienziato e come uomo di fede, che ad alcuni oggi potrebbe sembrare atipico, nel diciassettesimo secolo era una consuetudine diffusa. Sono infatti molti i sacerdoti che hanno contribuito al progresso della scienza.

La sua importanza scientifica, in particolare nella geologia e nella stratigrafia, di cui è considerato il precursore, è testimoniata dai numerosi studi e testi dedicati al suo pensiero e alle sue opere. Anche il popolare motore di ricerca Google in questi giorni gli ha reso omaggio con un doodle commemorativo nella home page.

Link SRM

 

Astronomia: la cometa dei Re Magi

La cometa che nel Vangelo guida i Re Magi fino alla grotta di Betlemme, ha un profondo significato simbolico e spirituale, e come episodio simboleggia il forte legame tra scienza e fede. Padre José Gabriel Funes (foto), direttore della Specola Vaticana, ne ha parlato in questa intervista a Radio Vaticana, in coincidenza con la festività dell’Epifania, spiegando che mentre spesso “nella nostra cultura quotidiana, che talvolta è un po’ superficiale, scienza e fede vengono presentate come nemici in una guerra santa”, nella realtà “scienza e fede possono vivere in armonia” e gli stessi Magi “sono per noi un esempio di come scienza e fede possano aiutarsi a vicenda, possano essere integrate”.

Così i tre sapienti che affrontano un lungo, faticoso e pericoloso viaggio per rendere omaggio al Figlio di Dio, “sono pellegrini, sono quelli che cercano la verità” e si mostrano a noi come “esempi: persone oneste intellettualmente che con la loro intelligenza cercano la verità”.

Link SRM immagine: Paolo Centofanti, SRM

 

Se un filosofo ateo si dichiara a favore del Papa e contro un certo tipo di ateismo e darwinismo

Norbert Hoerster, filosofo, ateo dichiarato e membro fino a poco tempo fa della famosa Fondazione Giordano Bruno, dichiaratamente di orientamento razionalista, ne è infatti uscito polemicamente alcuni mesi fa.

Tra le ragioni della propria protesta, che Hoerster, professore emerito di Filosofia del Diritto e Sociale presso l’università di Mainz, ha espresso sulle pagine di un giornale tedesco, sia la linea intellettuale della Fondazione, di stampo illuminista e ateista, sia le aspre critiche mosse verso il Papa dopo la sua visita in Germania nello scorso mese di settembre.

Hoerster ha così voluto discostarsi dalle posizioni estreme, e a suo avviso inopportune e di parte, dichiarate dalla istituzione anche tramite un proprio rappresentante ufficiale, Michael Schmidt-Salomon.

Link SRM

 

La Sindone tra pseudo-prove di falsità e confutazioni

Come avevamo anticipato nella Newsletter SRM n. 195, la fine di quest’anno ha riacceso il dibattito, ideologico o scientifico, sulla eventuale autenticità o falsità della Sindone, sulla sua datazione, e su quali possano essere le possibili spiegazioni chimico-fisiche sulla formazione dell’immagine. Presentiamo alcune notizie recenti al riguardo. immagine: Paolo Centofanti, SRM

– Nella Sindone la scienza si incontra con l’impossibile

Così Mons. Giuseppe Ghiberti (foto), Presidente della Commissione della Diocesi di Torino per la Sindone, ha espresso alcuni giorni fa il proprio parere sui recenti studi realizzati da alcuni ricercatori dell’ENEA e sul dibattito innescato dalla sua pubblicazione.

Nonostante molti abbiano provato a dimostrare l’autenticità o la falsità del Sacro Telo, spiega Ghiberti, la sua realtà è tuttora misteriosa e inafferrabile per la scienza e la tecnologia, che cercano di studiare quello per le nostre attuali conoscenze resta comunque “un oggetto impossibile”.

Ciò non vuol dire che debbano essere abbandonati gli studi scientifici; al contrario, “le nuove tecnologie [..] permetteranno di compiere esami e accertamenti non invasivi sul telo”; non dimenticando però l’obbligo, scientifico, etico e teologico, di “attenzione al rigore e al rispetto delle procedure scientifiche: per evitare strumentalizzazioni e per rispettare il grande significato religioso ed ecclesiale che la Sindone ha per il popolo cristiano e per tutti quelli, anche non credenti, che in quel Volto vedono la testimonianza misteriosa di un amore senza fine”.

Link SRM

– Maggiori probabilità, ma la certezza è ancora lontana

Per Padre Rafael Pascual (foto), Direttore dell’Istituto Scienza e Fede, alla luce dei risultati dell’ENEA, c’è ancora un percorso lungo da fare per trovare la risposta alla questione dell’autenticità della Sindone, ma aumentano sicuramente le probabilità a favore di essa.

In una intervista a Radio Vaticana, ha spiegato come sia “un risultato interessante quello ottenuto dall’Enea, perché sappiamo che spesso il discorso sulla Sindone trova terreno fertile in ambito scientifico, come dimostrano coloro che hanno cercato argomenti – per l’appunto scientifici – per dimostrare la non autenticità della Sindone”, mentre le ricerche come quelle realizzate dai tecnici dell’ENEA “fanno capire anzitutto che per la scienza la Sindone continua ad essere un mistero, qualcosa che non si è in grado di spiegare”. Resta comunque “interessante osservare come la scienza sia coinvolta” nello studio della Sindone.

Anche per Padre Pascual questi risultati riapriranno il discorso sul tema dell’autenticità della Sindone, dando impulso a nuovi studi e ricerche, servendosi anche dei progressi tecnologici di questi anni.

Link SRM immagine: Paolo Centofanti, SRM

Libri

Sindone. Indagine su un crocifisso

Di Bruno Barberis, Massimo Boccaletti

La casa editrice San Paolo ha pubblicato qualche tempo fa, nella collana Problemi e Dibattiti, la seconda edizione di questo interessante volumetto sulla Sindone, curato dal sindonologo Bruno Barberis, e dal divulgatore Massimo Boccaletti.

Questo libro può essere considerato come una sorta di vademecum sul Sacro Telo, breve ma scientificamente accurato, con molte illustrazioni e informazioni sulle questioni fondamentali legate al mistero della Sindone.

ISBN/EAN: 9788821566684

Link SRM

Eventi recenti

Il Pontificio Consiglio della Cultura e il dialogo scienza-teologia

Sostenere e promuovere il dialogo tra scienza e religione è uno degli obiettivi della mission del Pontificio Consiglio della Cultura, il dicastero Vaticano che coordina anche il Progetto STOQ – Science, Theology and the Ontological Quest, sorto proprio per studiare e definire tale dialogo, anche grazie alla mediazione intellettuale e concettuale della filosofia e della cultura, tra fede e scienza.

Ne ha parlato il 10 gennaio scorso all’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum Mons. Melchor Sánchez de Toca, Direttore del Progetto STOQ, in questa conferenza per il corso Scienza e religione: storia dei rapporti recenti tra scienza e fede del Master in Scienza e Fede.

Link SRM

 

Alla ricerca della ‘particella di Dio’

Una conferenza del prof. Ugo Amaldi (Università Milano Bicocca e Fondazione TERA). L’evento si è svolto lo scorso martedì 10 gennaio 2012, presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, nell’ambito del modulo Le fondamenta della materia fisica del Master in Scienza e Fede.

Link SRM

La Libertà di essere diversi. Natura e cultura alla prova delle neuroscienze

Questo libro, di Lamberto Maffei, è stato presentato a Roma il 13 gennaio scorso, presso l’Accademia Nazionale dei Lincei. Sono intervenuti lo stesso autore e i soci Lincei Lina Bolzoni e Carlo Ossola, che hanno introdotto e coordinato l’evento, che ha visto numerose domande da parte di giornalisti, studiosi, e pubblico, oltre ad un momento per il dibattito.

Link SRM

Prossimi eventi

 

I Papi e la scienza

Una conferenza del prof. Mario Gargantini, giornalista e divulgatore scientifico, nell’ambito del corso Scienza e religione, per il Master in Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

L’evento si svolgerà martedì 17 gennaio 2012, dalle ore 15:30 alle ore 17:00, presso l’Aula Magna dell’ateneo.

Link SRM

Dall’atomo all’uomo: determinismo, diversità, complessità

Le basi fisiche e chimiche dell’universo e degli esseri viventi, il loro sviluppo, la loro evoluzione, la loro spesso irriducibile complessità; questi alcuni dei temi da trattare nella conferenza che il chimico Vincenzo Balzani, professore emerito dell’Università di Bologna, terrà martedì 17 gennaio per il Master in Scienza e Fede, nell’ambito del modulo Le Fondamenta della Materia Fisica.

Dopo la conferenza, che si svolgerà tramite collegamento in videoconferenza dall’Istituto Veritatis Splendor di Bologna, Balzani risponderà alle domande di esperti, studenti e pubblico sia in sede sia dalle sedi collegate.

L’evento è previsto dalle ore 17:10 alle ore 18:40, presso l’Aula Magna dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, in via degli Aldobrandeschi, 190, a Roma.

Link SRM

 

Il dialogo tra teologia e scienza nella Scuola d’oggi. Una proposta per un percorso di aggiornamento culturale

Conferenza organizzata dalla Facoltà Teologica del Triveneto e il Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova, in collaborazione con il Ministero per l’Università e la Ricerca Scientifica.

L’evento avrà luogo il prossimo 20 gennaio 2012 a Roma, nel Palazzo Marini, dalle 10:00 alle 17:00.

Link SRM

 

Le macchine parlano di noi

Un convegno interdisciplinare sul rapporto tra uomo, filosofia e tecnologia, organizzato a Roma, dal 26 al 28 gennaio 2012, dal SEFIR – Scienza e Fede sull’Interpretazione del Reale, Area di Ricerca Interdisciplinare dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose Ecclesia Mater, e dal Servizio Nazionale della CEI per il Progetto Culturale.

Tra gli incontri dei tre giorni di studi, segnaliamo l’intervento di Mons. Giuseppe Lorizio, professore presso la Pontificia Università Lateranense, sul tema Dalla macchina del mito al mito della macchina. Mitologia e teologia; e la conferenza del prof. Adriano Fabris, docente dell’Università di Pisa: La filosofia e lo specchio della macchina. È prevista anche una visita guidata alla mostra Leonardo da Vinci – Il genio e le invenzioni, allestita nel Palazzo della Cancelleria, dove è possibile osservare progetti, studi, esperimenti e invenzioni di Leonardo.

L’evento si svolgerà presso l’Auditorium Antonianum di Roma, in viale Manzoni, 1. L’indirizzo email per iscriversi al convegno è sefirarea@gmail.com.

Link SRM

 

Festival delle Scienze a Roma

Il 12 gennaio scorso in Campidoglio è stata ufficialmente presentata l’edizione 2012 del Festival delle Scienze.

Organizzato dalla Fondazione Musica per Roma, e da Codice. Idee per la cultura, il Festival in questo settimo anno pone al centro il tema del tempo.

Come di consueto, la location è l’Auditorium Parco della Musica, dove dal 19 al 22 gennaio si alterneranno fisici, filosofi, biologi, neuroscienziati, tecnologi, giornalisti, divulgatori; una rassegna internazionale di eventi, che prevede conferenze, lectiones magistrales, spettacoli, mostre e dibattiti.

Per informazioni:

Ufficio Stampa Musica per Roma: Tel. 0680241-228-261-574;

ufficiostampa@musicaperroma.it

Ex Libris Comunicazione: Tel. 02-45475230; ufficiostampa@exlibris.it

Carmen Novella c.novella@exlibris.it – 335-6792295

Elisa Carlone e.carlone@exlibris.it – 334 6533015

Link SRM

Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3927208388

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com

Papa Benedetto XVI: linguaggio della Creazione e Parola di Dio, per trovare la verità
La ragione da sola non basta per trovare e comprendere la verità dell’Universo e dell’uomo; Papa Benedetto XVI lo ha nuovamente affermato nella sua omelia per la Solenne Celebrazione Eucaristica dell’Epifania, celebrata nella Basilica Vaticana il 6 gennaio scorso.
Dobbiamo allora essere come i Magi, che “hanno seguito la stella” e “attraverso il linguaggio della creazione hanno trovato il Dio della storia”. Ma dobbiamo anche essere consapevoli che “il linguaggio della creazione da solo non basta”, e che solamente “la Parola di Dio che incontriamo nella Sacra Scrittura poteva indicare loro definitivamente la strada” e portarli finalmente alla verità.
“Creazione e Scrittura, ragione e fede – ha spiegato il Santo Padre – devono stare insieme per condurci al Dio vivente”; e mentre “si è molto discusso su che genere di stella fosse quella che guidò i Magi”, […] ciò che è più importante è “la grande stella, la vera Super nova che ci guida”, ovvero “Cristo stesso. Egli è, per così dire, l’esplosione dell’amore di Dio, che fa splendere sul mondo il grande fulgore del suo cuore”.
Link SRM

Anniversari: Niccolò Stenone
Il 1 gennaio del 1638 (11 gennaio, secondo la riforma gregoriana) nasceva a Copenhagen Niels Stensen, conosciuto in Italia come Niccolò Stenone, figura di grande importanza nella storia della scienza e del rapporto tra scienza e fede. Stensen fu uno studioso delle scienze naturali, della geologia, della medicina e dell’anatomia; allo stesso tempo studiò teologia, divenne sacerdote luterano; successivamente si convertì alla fede Cattolica, divenendo poi vescovo.
Il suo duplice percorso come scienziato e come uomo di fede, che ad alcuni oggi potrebbe sembrare atipico, nel diciassettesimo secolo era una consuetudine diffusa. Sono infatti molti i sacerdoti che hanno contribuito al progresso della scienza.
La sua importanza scientifica, in particolare nella geologia e nella stratigrafia, di cui è considerato il precursore, è testimoniata dai numerosi studi e testi dedicati al suo pensiero e alle sue opere. Anche il popolare motore di ricerca Google in questi giorni gli ha reso omaggio con un doodle commemorativo nella home page.
Link SRM

Astronomia: la cometa dei Re Magi
La cometa che nel Vangelo guida i Re Magi fino alla grotta di Betlemme, ha un profondo significato simbolico e spirituale, e come episodio simboleggia il forte legame tra scienza e fede. Padre José Gabriel Funes (foto), direttore della Specola Vaticana, ne ha parlato in questa intervista a Radio Vaticana, in coincidenza con la festività dell’Epifania, spiegando che mentre spesso “nella nostra cultura quotidiana, che talvolta è un po’ superficiale, scienza e fede vengono presentate come nemici in una guerra santa”, nella realtà “scienza e fede possono vivere in armonia” e gli stessi Magi “sono per noi un esempio di come scienza e fede possano aiutarsi a vicenda, possano essere integrate”.
Così i tre sapienti che affrontano un lungo, faticoso e pericoloso viaggio per rendere omaggio al Figlio di Dio, “sono pellegrini, sono quelli che cercano la verità” e si mostrano a noi come “esempi: persone oneste intellettualmente che con la loro intelligenza cercano la verità”.
Link SRM                                 immagine: Paolo Centofanti, SRM

Se un filosofo ateo si dichiara a favore del Papa e contro un certo tipo di ateismo e darwinismo
Norbert Hoerster, filosofo, ateo dichiarato e membro fino a poco tempo fa della famosa Fondazione Giordano Bruno, dichiaratamente di orientamento razionalista, ne è infatti uscito polemicamente alcuni mesi fa.
Tra le ragioni della propria protesta, che Hoerster, professore emerito di Filosofia del Diritto e Sociale presso l’università di Mainz, ha espresso sulle pagine di un giornale tedesco, sia la linea intellettuale della Fondazione, di stampo illuminista e ateista, sia le aspre critiche mosse verso il Papa dopo la sua visita in Germania nello scorso mese di settembre.
Hoerster ha così voluto discostarsi dalle posizioni estreme, e a suo avviso inopportune e di parte, dichiarate dalla istituzione anche tramite un proprio rappresentante ufficiale, Michael Schmidt-Salomon.
Link SRM

La Sindone tra pseudo-prove di falsità e confutazioni
Come avevamo anticipato nella Newsletter SRM n. 194, la fine di quest’anno ha riacceso il dibattito, ideologico o scientifico, sulla eventuale autenticità o falsità della Sindone, sulla sua datazione, e su quali possano essere le possibili spiegazioni chimico-fisiche sulla formazione dell’immagine. Presentiamo alcune notizie recenti al riguardo.                immagine: Paolo Centofanti, SRM

– Nella Sindone la scienza si incontra con l’impossibile
Così Mons. Giuseppe Ghiberti (foto), Presidente della Commissione della Diocesi di Torino per la Sindone, ha espresso alcuni giorni fa il proprio parere sui recenti studi realizzati da alcuni ricercatori dell’ENEA e sul dibattito innescato dalla sua pubblicazione.
Nonostante molti abbiano provato a dimostrare l’autenticità o la falsità del Sacro Telo, spiega Ghiberti, la sua realtà è tuttora misteriosa e inafferrabile per la scienza e la tecnologia, che cercano di studiare quello per le nostre attuali conoscenze resta comunque “un oggetto impossibile”.
Ciò non vuol dire che debbano essere abbandonati gli studi scientifici; al contrario, “le nuove tecnologie [..] permetteranno di compiere esami e accertamenti non invasivi sul telo”; non dimenticando però l’obbligo, scientifico, etico e teologico, di “attenzione al rigore e al rispetto delle procedure scientifiche: per evitare strumentalizzazioni e per rispettare il grande significato religioso ed ecclesiale che la Sindone ha per il popolo cristiano e per tutti quelli, anche non credenti, che in quel Volto vedono la testimonianza misteriosa di un amore senza fine”.
Link SRM

– Maggiori probabilità, ma la certezza è ancora lontana
Per Padre Rafael Pascual (foto), Direttore dell’Istituto Scienza e Fede, alla luce dei risultati dell’ENEA, c’è ancora un percorso lungo da fare per trovare la risposta alla questione dell’autenticità della Sindone, ma aumentano sicuramente le probabilità a favore di essa.
In una intervista a Radio Vaticana, ha spiegato come sia “un risultato interessante quello ottenuto dall’Enea, perché sappiamo che spesso il discorso sulla Sindone trova terreno fertile in ambito scientifico, come dimostrano coloro che hanno cercato argomenti – per l’appunto scientifici – per dimostrare la non autenticità della Sindone”, mentre le ricerche come quelle realizzate dai tecnici dell’ENEA “fanno capire anzitutto che per la scienza la Sindone continua ad essere un mistero, qualcosa che non si è in grado di spiegare”. Resta comunque “interessante osservare come la scienza sia coinvolta” nello studio della Sindone.
Anche per Padre Pascual questi risultati riapriranno il discorso sul tema dell’autenticità della Sindone, dando impulso a nuovi studi e ricerche, servendosi anche dei progressi tecnologici di questi anni.
Link SRM                                 immagine: Paolo Centofanti, SRM

Libri
Sindone. Indagine su un crocifisso
Di Bruno Barberis, Massimo Boccaletti
La casa editrice San Paolo ha pubblicato qualche tempo fa, nella collana Problemi e Dibattiti, la seconda edizione di questo interessante volumetto sulla Sindone, curato dal sindonologo Bruno Barberis, e dal divulgatore Massimo Boccaletti.
Questo libro può essere considerato come una sorta di vademecum sul Sacro Telo, breve ma scientificamente accurato, con molte illustrazioni e informazioni sulle questioni fondamentali legate al mistero della Sindone.
ISBN/EAN: 9788821566684
Link SRM

Eventi recenti

Il Pontificio Consiglio della Cultura e il dialogo scienza-teologia
Sostenere e promuovere il dialogo tra scienza e religione è uno degli obiettivi della mission del Pontificio Consiglio della Cultura, il dicastero Vaticano che coordina anche il Progetto STOQ – Science, Theology and the Ontological Quest, sorto proprio per studiare e definire tale dialogo, anche grazie alla mediazione intellettuale e concettuale della filosofia e della cultura, tra fede e scienza.
Ne ha parlato il 10 gennaio scorso all’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum Mons. Melchor Sánchez de Toca, Direttore del Progetto STOQ, in questa conferenza per il corso Scienza e religione: storia dei rapporti recenti tra scienza e fede del Master in Scienza e Fede.
Link SRM

Alla ricerca della ‘particella di Dio’
Una conferenza del prof. Ugo Amaldi (Università Milano Bicocca e Fondazione TERA). L’evento si è svolto lo scorso martedì 10 gennaio 2012, presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, nell’ambito del modulo Le fondamenta della materia fisica del Master in Scienza e Fede.
Link SRM

La Libertà di essere diversi. Natura e cultura alla prova delle neuroscienze
Questo libro, di Lamberto Maffei, è stato presentato a Roma il 13 gennaio scorso, presso l’Accademia Nazionale dei Lincei. Sono intervenuti lo stesso autore e i soci Lincei Lina Bolzoni e Carlo Ossola, che hanno introdotto e coordinato l’evento, che ha visto numerose domande da parte di giornalisti, studiosi, e pubblico, oltre ad un momento per il dibattito.
Link SRM

Prossimi eventi

I Papi e la scienza
Una conferenza del prof. Mario Gargantini, giornalista e divulgatore scientifico, nell’ambito del corso Scienza e religione, per il Master in Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.
L’evento si svolgerà martedì 17 gennaio 2012, dalle ore 15:30 alle ore 17:00, presso l’Aula Magna dell’ateneo.
Link SRM

Dall’atomo all’uomo: determinismo, diversità, complessità
Le basi fisiche e chimiche dell’universo e degli esseri viventi, il loro sviluppo, la loro evoluzione, la loro spesso irriducibile complessità; questi alcuni dei temi da trattare nella conferenza che il chimico Vincenzo Balzani, professore emerito dell’Università di Bologna, terrà martedì 17 gennaio per il Master in Scienza e Fede, nell’ambito del modulo Le Fondamenta della Materia Fisica.
Dopo la conferenza, che si svolgerà tramite collegamento in videoconferenza dall’Istituto Veritatis Splendor di Bologna, Balzani risponderà alle domande di esperti, studenti e pubblico sia in sede sia dalle sedi collegate.
L’evento è previsto dalle ore 17:10 alle ore 18:40, presso l’Aula Magna dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, in via degli Aldobrandeschi, 190, a Roma.
Link SRM

Il dialogo tra teologia e scienza nella Scuola d’oggi. Una proposta per un percorso di aggiornamento culturale
Conferenza organizzata dalla Facoltà Teologica del Triveneto e il Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova, in collaborazione con il Ministero per l’Università e la Ricerca Scientifica.
L’evento avrà luogo il prossimo 20 gennaio 2012 a Roma, nel Palazzo Marini, dalle 10:00 alle 17:00.
Link SRM

Le macchine parlano di noi
Un convegno interdisciplinare sul rapporto tra uomo, filosofia e tecnologia, organizzato a Roma, dal 26 al 28 gennaio 2012, dal SEFIR – Scienza e Fede sull’Interpretazione del Reale, Area di Ricerca Interdisciplinare dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose Ecclesia Mater, e dal Servizio Nazionale della CEI per il Progetto Culturale.
Tra gli incontri dei tre giorni di studi, segnaliamo l’intervento di Mons. Giuseppe Lorizio, professore presso la Pontificia Università Lateranense, sul tema Dalla macchina del mito al mito della macchina. Mitologia e teologia; e la conferenza del prof. Adriano Fabris, docente dell’Università di Pisa: La filosofia e lo specchio della macchina. È prevista anche una visita guidata alla mostra Leonardo da Vinci – Il genio e le invenzioni, allestita nel Palazzo della Cancelleria, dove è possibile osservare progetti, studi, esperimenti e invenzioni di Leonardo.
L’evento si svolgerà presso l’Auditorium Antonianum di Roma, in viale Manzoni, 1. L’indirizzo email per iscriversi al convegno è sefirarea@gmail.com.
Link SRM

Festival delle Scienze a Roma
Il 12 gennaio scorso in Campidoglio è stata ufficialmente presentata l’edizione 2012 del Festival delle Scienze.
Organizzato dalla Fondazione Musica per Roma, e da Codice. Idee per la cultura, il Festival in questo settimo anno pone al centro il tema del tempo.
Come di consueto, la location è l’Auditorium Parco della Musica, dove dal 19 al 22 gennaio si alterneranno fisici, filosofi, biologi, neuroscienziati, tecnologi, giornalisti, divulgatori; una rassegna internazionale di eventi, che prevede conferenze, lectiones magistrales, spettacoli, mostre e dibattiti.
Per informazioni:
Ufficio Stampa Musica per Roma: Tel. 0680241-228-261-574;
ufficiostampa@musicaperroma.it
Ex Libris Comunicazione: Tel. 02-45475230; ufficiostampa@exlibris.it
Carmen Novella c.novella@exlibris.it – 335-6792295
Elisa Carlone e.carlone@exlibris.it – 334 6533015
Link SRM

Contacts SRM:
pcentofanti@gmail.com
info@srmedia.org
0039-3927208388
skype: paolo.centofanti
www.srmedia.org
www.srmediait.blogspot.com
www.srmedia.blogspot.com

Lascia una risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: