Scienza, fede, ragione, informazione. Direttore Paolo Centofanti

News aprile 2014

La Sindone torna idealmente a Chambery

In questi giorni la Sindone è idealmente tornata nella Sainte Chapelle di Chambery, la città francese capologuo della Savoia. Qui era infatti stata custodita fino al settembre del 1578, per quando venne trasferita a Torino. Sempre a Chambery, nel dicembre del 1532, era stata gravemente danneggiata da un furioso incendio, per essere poi parzialmente restaurata dalle Suore Clarisse.
Il ritorno ideale si è realizzato grazie al dono, da parte di monsignor Cesare Nosiglia, arcivescovo del capolugo piemontese, di due copie della Sindone.
Realizzate con le più recenti e complesse tecniche sullo stesso tipo tessuto del Sacro Telo, le copie sono state donate a monsignor Philippe Ballot, arcivescovo di Chambery, nell’ambito di una cerimonia che ha avuto luogo al termine di una celebrazione eucaristica officiata congiuntamente nella Sainte Chapelle dai due alti prelati.
L’evento è parte di una visita ufficiale di rappresentanti della diocesi di Torino, guidati da Monsignor Nosiglia, e delle iniziative previste per l’Ostensione Ufficiale della Sindone, che avrà luogo nel 2015, dalla domenica del 19 aprile al mercoledì del 24 giugno.
Il legame storico tra Chambery e Torino è di natura culturale, oltre che religiosa, e ha portato precedentemente al gemellaggio delle due città, approvato all’unanimità dalla municipalità della cittadina francese il 19 maggio del 1957.
Link ANSA

Lascia una risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: