Ologramma Quantum computing università Losanna

Video: nuova tecnica di ologrammi, per il futuro computer quantistico

Gli ologrammi sono stati realizzati da ricercatori dell’Ecole polytechnique federale di Losanna – Svizzera – con una nuova tecnica basata su elettroni, anziché come di consueto sulla luce. Come si legge sul sito dell’istituzione accademica elvetica, “il nuovo metodo può fornire due importanti vantaggi: in primo luogo, l’informazione sulla luce stessa, il che lo rende un potente strumento per l’imaging di campi elettromagnetici con precisione di attosecondi e nanometrici nel tempo e nello spazio. In secondo luogo, il metodo può essere utilizzato nelle applicazioni di calcolo quantistico per manipolare le proprietà quantistiche degli elettroni liberi”. Pubblicato su Science Advances, lo[…]

Read more
Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci: un genio in equilibrio tra arte e scienza

Ricorre quest’anno il 500mo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci, avvenuta ad Amboise, in Francia, il 2 maggio del 1519. E spunta una ciocca di capelli da cui sarebbe possibile sequenziare il suo dna. Di quest’uomo geniale, al tempo stesso scienziato, ingegnere, inventore e artista, vogliamo ricordare due frasi celebri, che spiegano la usa idea di scienza, opposta alla pratica esperienziale. “Nessun effetto è in natura sanza ragione – afferma infatti Leonardo – intendi la ragione e non ti bisogna sperienza.” La scienza non come somma di esperienze pratiche – se mai, sperimentali – ma come sviluppo di una[…]

Read more

Il Museo della Bibbia di Washington organizzerà una mostra su fede e scienza

Il rapporto tra fede e scienza sarà al centro di una esposizione che l’organizzazione museale statunitense organizzerà con la collaborazione di altre istituzioni. La mostra ha la speranza di rispondere ad alcune delle questioni fondamentali che gli esseri umani, credenti e non, si pongono dall’alba dei tempi. Ovvero come e perché ha avuto origine l’universo ? Perché esistono gli esseri viventi, l’uomo in particolare, e perché si evolvono? Qual’è la nostra finalità, e cos’è che ci rende realmente umani e differenti dagli altri viventi ? Esistono forme di vita intelligente su altri pianeti ? E come tutto ciò può essere[…]

Read more
Omega Centauri ESO

Astronomia: Nature, identificate le stelle perdute di Omega Centauri

Le stelle perdute sono quelle che stanno uscendo dall’ammasso globulare Omega Centauri, a causa della forza mareale della Via Lattea. Lo mostra uno studio realizzato da studiosi dell’Osservatorio Astronomico di Strasburgo, dell’Università di Stoccolma e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica – Inaf. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature Astronomy con il titolo Identification of the long stellar stream of the prototypical massive globular cluster ω Centauri. Identificazione del lungo flusso stellare del massiccio cluster globulare prototipico ω Centauri. Doi 10.1038/s41550-019-0751-x. Gli autori sono Michele Bellazzini, Paolo Bianchini, Rodrigo A. Ibata,  Khyati Malhan e Nicolas Martin. La disgregazione di[…]

Read more
Leonardo da Vinci

Olimpiadi di fisica, nel nome di Leonardo da Vinci

L’edizione italiana delle Olimpiadi di fisica 2019 ha celebrato il 500mo anniversario della morte di Leonardo da Vinci e la risoluzione della 26ma Conferenza Generale di Pesi e Misure, svoltasi a Parigi lo scorso anno. 100 gli studenti arrivati da tutta Italia al Liceo Scientifico Medi di Senigallia per sfidarsi dal 10 al 13 aprile su temi teorici e sperimentali. Il primo titolo, … dedicato a Leonardo, ha naturalmente voluto celebrare il grande e multiforme genio toscano,  maestro nella scienza come nella tecnologia, e l’arte. Gli altri titoli su cui ragazze e ragazzi hanno gareggiato sono stati invece Effetti Joule[…]

Read more
EHT blackhole

Dallo spazio, la prima “fotografia” di un buco nero

Non si tratta in realtà di una vera e propria fotografia, ma di una immagine elaborata partendo dai dati del network internazionale di radiotelescopi Event Horizon Telescope – EHT. Questa rete di radiotelescopi ha consentito di elaborare questa immagine storica, finora senza precedenti, come ha spiegato anche Paul Hertz, direttore della divisione astrofisica della Nasa a Washington, definendolo “un risultato straordinario”. “Anni fa – ha affermato Hertz – abbiamo pensato che avremmo dovuto costruire un telescopio spaziale molto grande per l’immagine di un buco nero. Portando i radiotelescopi in tutto il mondo a lavorare in concerto come uno strumento, il[…]

Read more

Scienza e fede: fake news o cattiva informazione ? Segnalate

Parlare correttamente e criticamente di scienza e fede, vuol dire anche individuare eventuali fake news, farne debunking, e valutare in modo critico eventuali casi mediatici o di cattiva informazione e comunicazione. Una delle mission del progetto SRM, fin dal suo inizio nel 2006, è appunto attuare una analisi critica del modo in cui i mezzi di comunicazione e di informazione giornalistica parlano del rapporto tra scienza e religione. Studiamo quindi giornalmente sia ciò che pubblicano i principali giornali, tv, siti web e social , sia notizie rilevanti da fonti meno rilevanti. Però per noi ugualmente importanti, quando ad esempio appare[…]

Read more