Scienza e fede: Natale 2019 e Newsletter SRM 263

Scienza e fede: pubblichiamo Newsletter SRM 263, in coincidenza con questo Natale 2019 e con l’arrivo del nuovo anno. “Il mirabile segno del presepe, così caro al popolo cristiano, suscita sempre stupore e meraviglia. Rappresentare l’evento della nascita di Gesù equivale ad annunciare il mistero dell’Incarnazione del Figlio di Dio con semplicità e gioia. Il presepe, infatti, è come un Vangelo vivo, che trabocca dalle pagine della Sacra Scrittura. Mentre contempliamo la scena del Natale, siamo invitati a metterci spiritualmente in cammino, attratti dall’umiltà di Colui che si è fatto uomo per incontrare ogni uomo. E scopriamo che Egli ci[…]

Read more
Papa Francesco

Papa Francesco: l’esempio del missionario, non di manager onnipotenti o divi in tournèe

Il missionario sobrio annuncia il Vangelo, ha spiegato ieri nell’Angelus il Santo Padre, “non manager onnipotenti, non funzionari inamovibili, non divi in tournée” Papa Francesco è tornato ieri a parlare della necessaria coerenza con la propria fede e gli insegnamenti del Vangelo, in particolare per coloro che lo annunciano e lo insegnano ai fedeli. E della necessaria distanza tra l’essere sacerdote, vescovo o cardinale, e la ricchezza e il potere. Perché chi annuncia e predica il Vangelo deve essere un sobrio missionario. Non una persona che esercita e cerca il potere, le ricchezze, la fama, e che vive di esteriorità,[…]

Read more
Papa Francesco

Papa Francesco: sfruttare il lavoro è ingiustizia e peccato mortale

“L’ingiustizia di sfruttare il lavoro è peccato mortale e questo non lo dico io, lo dice Gesù!”. Queste le parole del Santo Padre Il Pontefice giovedì 24 maggio 2018, durante la messa mattutina a Santa Marta, ha condannato nuovamente e duramente l’odierna società, che pensa solo alla ricchezza e alle attività finanziarie. Sacrificando i lavoratori in nome dell’efficienza e del profitto. Più volte il Santo Padre nel proprio Magistero si è schierato in difesa del lavoro e dei lavoratori. Ad esempio contro il lavoro nero e il precariato, a dicembre dello scorso anno. A giugno, quando ha ricordato la necessità di[…]

Read more
charles darwin

In Turchia non si insegnerà più l’evoluzione al liceo

Lo riferisce il quotidiano turco Hurriyet, specificando che per il ministero dell’Educazione turco la teoria evolutiva di Charles Darwin è “controversa”, e per tale ragione dall’anno scolastico 2019 – 2020 sarà quindi esclusa dai programmi previsti per l’insegnamento della biologia alle scuole superiori, rimandandone lo studio a percorsi universitari. Una decisione autorizzata direttamente dal presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan, e analoga a quanto era stato già deciso tempo fa dalle autorità scolastiche dell’Arabia Saudita. È stato Alpaslan Durmus, tra i responsabili del ministero dell’educazione, ad annunciare ufficialmente questa novità didattica, nel corso di un seminario svoltosi recentemente ad Ankara,[…]

Read more
ESA: Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

ESA: la sonda Rosetta ha raggiunto la Cometa

L’ESA – Agenzia Spaziale Europea, ha annunciato in questi giorni la conclusione della fase di inseguimento della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko da parte della sonda Rosetta, lanciata oltre dieci anni fa. Il direttore generale dell’ESA, Jean-Jacques Dordain, ha dichiarato: “dopo dieci anni, cinque mesi e quattro giorni di viaggio verso la nostra destinazione, girando intorno al Sole cinque volte e percorrendo 6,4 miliardi di chilometri, siamo lieti di poter annunciare che finalmente siamo arrivati“, sottolineando come questa sia un progetto senza precedenti “la Rosetta europea è – infatti – la prima sonda spaziale della storia a incontrarsi con una cometa, un momento[…]

Read more

Il card. Erdo: la scienza come opportunità per annunciare la fede

Così il card. Peter Erdo, presidente del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa e arcivescovo di Esztergom-Budapest, durante il Sinodo dei Vescovi, svoltosi nella metà di ottobre; “l’odierna visione scientifica del mondo – ha affermato – ci offre una prospettiva larghissima”.  le discipline scientifiche non escludono necessariamente Dio, anzi, “dimostrano l’elasticita’ e la ricchezza di concetti fondamentali come la materia o l’energia; pongono la domanda dell’inizio e della fine dell’universo”; e costituiscono una “opportunita’ per annunciare la nostra fede anche attraverso il dialogo con le scienze naturali e quelle storiche”; perchè quando “cerchiamo di immaginarci l’Universo, la nostra fantasia si apre[…]

Read more