US vice president Mike Pence

Nasa: di nuovo sulla Luna entro cinque anni

La Nasa tornerà sulla Luna entro i prossimi cinque anni. Lo ha ufficialmente affermato il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ieri martedì 26 marzo 2019. Pence stava partecipando alla quinta riunione del Consiglio nazionale dello spazio, svoltasi allo US Space and Rocket Center di Huntsville, Alabama. L’amministratore della Nasa, Jim Bridenstine, ha rilasciato una dichiarazione ufficiale che segue e commenta l’annuncio di Pence. “Oggi sono entrato a far parte dei leader di tutto il paese – ha affermato Bridenstine – in quanto il vicepresidente Mike Pence ha presieduto la quinta riunione del Consiglio nazionale dello spazio”. Bridenstine ha spiegato[…]

Read more

Nature: embrioni artificiali da cellule staminali

Strutture simili ad embrioni derivate da cellule staminali: obiettivi e implicazioni etiche Una sperimentazione destinata a far discutere, mettendo a confronto differenti visioni etiche della ricerca scientifica. Le strutture cellulari, si legge sull’articolo pubblicato da Nature questa settimana, ricordano embrioni ai primi giorni di vita. Sono state però sviluppate in vitro, con cellule staminali di topo. Una volta impiantate in utero, queste strutture in realtà non evolvono in embrioni maturi. La loro utilità spiega l’articolo, sta nel creare “un modello di coltura precoce della cellula”, e nel “far luce sui processi chiave che stanno alla base di questo periodo cruciale della[…]

Read more

Nature: dodici buchi neri al centro della nostra Galassia

Una dozzina di buchi neri al centro della Via Lattea La presenza di buchi neri al centro della nostra galassia emerge da uno studio, pubblicato recentemente sulla rivista scientifica Nature. L’articolo è stato pubblicato ad aprile, parallelamente alla ricerca sull’antimateria. Vedi Nature: antimateria misurata con la spettroscopia. Questo nuovo studio è stato realizzato da Charles Hailey e altri ricercatori della Columbia University, New York, Stati Uniti. Gli scienziati hanno utilizzato i dati di archivio delle osservazioni effettuate dal telescopio Chandra x-ray Observatory o AXAF, Advanced x-ray Astrophysics Facility. Questo telescopio orbitale della NASA è stato specificamente progettato per osservare i raggi x. Costato 1,65 miliardi[…]

Read more
nobel chimica 2016

Chimica: il Nobel ai progettisti delle macchine molecolari

Gli studiosi premiati sono Bernard Lucas Feringa, dell’università olandese di Groningen, Jean Pierre Sauvage, dell’università di Strasburgo, Francia, e Sir J. Fraser Stoddart, della Northwestern University di Evanston, Illinois, Stati Uniti. La motivazione ufficiale del Premio Nobel 2016 per la Chimica è appunto il lavoro dei tre chimici per “la progettazione e la sintesi delle macchine molecolari”. Come si legge nella nota della Reale Accademia Svedese delle Scienze, Feringa, Groningen e Sauvage, “hanno sviluppato molecole con movimenti controllabili, che possono realizzare una specifica attività o lavoro quando si aggiunge energia”. Con le loro “macchine miniaturizzate” i tre scienziati “hanno portato[…]

Read more
cervello

I Miracoli e il misticismo

Questo il tema di una conferenza a Roma, martedì 27 ottobre 2015. Il dottor Robert J. Assia, docente della University of St. Thomas, terrà al Pontificio Ateneo Regina Apostolorum un intervento dal titolo Miracoli Misticismo – Miracles and Mysticism. Nel corso dell’incontro, Assia esplorerà l’idea espressa da Sant’Agostino che “I miracoli accadono non in opposizione alla natura, ma in opposizione a ciò che della natura conosciamo”. Ne deriva quindi che lo studio della scienza, quando ci si trova di fronte a questioni e fatti che la scienza non può spiegare, dovrebbe portarci ad una maggiore umiltà, anziché alla pretesa di[…]

Read more
evoluzione

Sulle tracce dell’evoluzione umana

Una conferenza a Roma sullo sviluppo evolutivo dell’uomo, organizzata dal Master in Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, nell’ambito del modulo Evoluzione e Creazione. Giorgio Manzi, professore associato di Antropologia all’Università di Roma La Sapienza, interverrà sul tema Sulle tracce dell’evoluzione umana. Oltre alla sua attività di docente, Manzi dirige a Roma il Museo di Antropologia Giuseppe Sergi; si occupa di paleoantropologia, e in particolare dell’analisi filogenetica ecomparativa e di reperti fossili di ominidi e uomini; studia anche le originarie popolazioni europee, i Neanderthal e le origini dell’Homo sapiens. Tra i suoi libri, Scimmie, pubblicato con con J. Rizzo, nel 2011;[…]

Read more
ammassi stellari

NASA, un convegno per prepararsi a scoprire vita extraterrestre

Entro i prossimi venti anni avremo la prova di forme di vita non terrestre, prevede la NASA: ne troveremo di basilari, che potrebbero vivere anche in ambienti biologicamente e chimicamente molto ostili e totalmente diversi dal nostro; oppure potrebbero essere anche paragonabili, se non superiori, agli esseri umani. Le probabilità sono elevate, considerando pure che, ad oggi, i pianeti individuati al di fuori del sistema solare sono già più di 1400. Ma quali possono essere le conseguenze scientifiche, sociali e psicologiche di un tale incontro, e come possiamo essere preparati a gestirlo ? Se ne è parlato il 18 e[…]

Read more

Nobel per la fisica ad Haroche e Wineland

L’Accademia Svedese delle Scienze ha nominato i vincitori per il 2012 del premio Nobel per la fisica, il francese Serge Haroche e lo statunitense David J. Wineland, insigniti del prestigioso riconoscimento per i loro studi sulle particelle quantistiche e sul comportamento di atomi e fotoni concordemente con la teoria dei quanti. Le loro ricerche, spiega il comunicato stampa dell’Accademia, “hanno aperto una nuova era nelle sperimentazioni di fisica quantistica, dimostrando la possibilità dell’osservazione diretta di singole particelle” e consentiranno in futuro di progettare e realizzare computer capaci di elaborare informazioni a velocità oggi inimmaginabili.Link Nobel Prize

Read more

La bellezza della conoscenza “inutile”

Pubblichiamo, cortesia L’Osservatore Romano , articolo di Guy J. Consolmagno, astronomo della Specola Vaticana, il quale spiega le ragioni dell’essere, ieri come oggi, sacerdote e scienziato.Vi spiego perché alcuni gesuiti diventano astronomiLa bellezza della conoscenza “inutile”Come gesuita all’Osservatorio astronomico vaticano vivo in comunità con i miei confratelli astronomi. Il mondo dell’astronomia è un microcosmo che riflette il modo in cui troviamo le motivazioni per svolgere attività che non comportano profitti evidenti, in termini di finanza o di potere. Non c’è alcun vantaggio evidente, ad esempio, nella conoscenza della gamma dei cluster (grappoli) di stelle. Dove dunque noi astronomi troviamo la[…]

Read more