Randall Johnson: il Premio Nobel per la medicina ad una scoperta da manuale

Il professor Randall Johnson, membro dell’assemblea dei Premi Nobel, ha così commentato il conferimento del prestigioso riconoscimento a William Kaelin, Peter J. Ratcliffe e Gregg Semenza. “Gli scienziati – ha affermato Randall Johnson in una intervista alla giornalista freelance Lotta Fredholm – spesso girano attorno a questa frase: scoperta da manuale. Però direi che questa è davvero una scoperta da manuale”. Il video, visibile in quest’articolo, è stato pubblicato sul sito web ufficiale Nobelprize.org. Johnson è professore di fisiologia molecolare e patologia all’Università di Cambridge, e professore al Karolinska Institute, Svezia. Nell’intervista spiega che Kaelin, Ratcliffe e Semenza “hanno notevolmente[…]

Read more

Premio Nobel per la medicina a William Kaelin, Peter J. Ratcliffe e Gregg Semenza

Il premio Nobel per la medicina o la fisiologia 2019 è stato assegnato congiuntamente ai tre scienziati “per le loro scoperte su come le cellule percepiscono e si adattano alla disponibilità di ossigeno”. William G. Kaelin Jr dal 2002 è diventato professore ordinario presso la Harvard Medical School, e dal 1998 è investigatore dell’Howard Hughes Medical Institute. Sir Peter J. Ratcliffe dal 1996 è professore ordinario all’Università di Oxford. È direttore della ricerca clinica al Francis Crick Institute di Londra, direttore del Target Discovery Institute di Oxford e membro del Ludwig Institute for Cancer Research.  Gregg L. Semenza dal 1999[…]

Read more

Scienza e ricerca in Gran Bretagna al tempo della Brexit

Il premier britannico Boris Johnson questa settimana ha nuovamente confermato la brexit alla fine di questo mese. Decisioni divise Tre anni dopo che il Regno Unito ha votato per lasciare l’Unione europea – e nonostante una Durante il congresso a Manchester della propria compagine politica, Johnson ha infatti affermato: “usciremo dall’Europa il 31 ottobre, succeda quel che succeda”. Non possiamo prevedere ad oggi se la Brexit sarà “no deal” o se ci sarà un accordo con l’Unione Europea. Dal nostro punto di vista, è interessante però capire come l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, e i cambiamenti amministrativi che ne[…]

Read more

Nature: l’inquinamento ambientale modifica i geni e causa malattie

L’ambiente in cui viviamo,  l’inquinamento atmosferico, modificano geneticamente gli esseri umani, determinando lo sviluppo di malattie più di quanto faccia il dna. Teoria su cui sono prevalentemente concordi gli scienziati, grazie pure a ricerche e ad esperimenti, e che ha trovato nuove prove in un recente studio realizzato in Canada da un gruppo di ricercatori dell’Ontario Institute for Cancer Research, di Toronto. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica Nature Communications in un articolo dal titolo dal titolo Gene by environment interactions in urban populations modulate risk phenotypes – Le interazioni genetiche causate dall’ambiente nelle popolazioni urbane modulano i[…]

Read more

Libri di scienza: i candidati al premio della Royal Society

Sono stati annunciati i nomi degli scrittori, e dei loro testi, selezionati per partecipare agli annuali premi della Royal Society per i libri di scienza. Istituiti nel 1988 e denominati Royal Society Prizes for Science Books, vengono assegnati ad un libro di scienza e ad un libro più divulgativo per bambini, pubblicati nell’anno precedente, e scelti da una giuria costituita dalla prestigiosa Royal Society, considerata a tutti gli effetti l’accademia britannica per le scienze, fondata nel 1660 e tra le più antiche al mondo tra quelle ancora in attività. Questi gli autori e i libri che saranno esaminati dallo Science[…]

Read more

Texas: conferenza sulle scienze lunari e planetarie

Un evento internazionale e interdisciplinare che coinvolge annualmente astronomi, fisici, geologi, geofisici, geochimici e studiosi di altre discipline attive o comunque interessate agli ambiti della ricerca spaziale: Il quarantacinquesimo Convegno sulle Scienze Lunari e Planetarie – 45th Lunar and Planetary Science Conference.Sostenuto da Universities Space Research Association , National Aeronautics and Space Administration e Lunar and Planetary Institute; l’evento è nato nel 1970, quando prese il nome di Apollo 11 Lunar Science Conference; riunisce specialisti del settore, che presentano e si confrontano sulle più recenti scoperte in queste aree di studi.Questa quarantacinquesima edizione si è svolta dal 17 al 21 marzo 2014[…]

Read more
Laboratori Nazionali di Fisica Nucleare del Gran Sasso

Gli astronauti della NASA ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso

Cosa hanno in comune lo Shuttle, e la ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, con i Laboratori del Gran Sasso ? Lo studio dello spazio e delle leggi fisiche che formano e regolano l’universo passa indifferentemente attraverso esperimenti in orbita, esperimenti sotterranei,  missioni spaziali. Così, pur cambiando tendenzialmente strumenti, mezzi e ambienti operativi che siano in una montagna, sotto centinaia di metri di roccia, o a velocità ipersoniche in orbita geostazionaria, non vi è però differenza nell’approccio scientifico, nelle metodologie, negli obiettivi fondamentali delle ricerche. Quando le ricerche non sono poi complementari e finalizzate a progetti comuni.  

Read more