Anniversari: Heinrich Rudolf Hertz

Il 22 febbraio 1857 nasceva ad Amburgo il fisico e ingegnere tedesco Heinrich Rudolf Hertz; studiò scienze e ingegneria con Gustav Robert Kirchhoff ed Hermann von Helmholtz; ad Hertz si deve la prima dimostrazione sperimentale delle onde elettromagnetiche, effettuata utilizzando un emettitore di onde radio da lui stesso progettato e realizzato. Per onorare il suo lavoro scientifico, che lo portò anche a scoprire l’effetto fotoelettrico, e i suoi studi, che anticiparono e favorirono anche la scoperta della radio, l’unità di misura della frequenza venne definita hertz. Tra le sue opere, Untersuchungen über die Ausbreitung der elektrische Kraft, pubblicato a Berlino[…]

Read more

Studiare la fisica per trovare l’Infinito

Può lo studio delle scienze fisiche avvicinare l’essere umano a Dio e alla percezione dell’esistenza di un trascendente e di un assoluto che vanno oltre le capacità della mente umana, e oltre le possibilità della scienza di spiegare il tutto, oppure tendenzialmente il lavoro di ricerca degli studiosi finisce per spingerli verso posizioni e concezioni più materialistiche e deterministiche ?

Read more
Eccentrico Sigismondi

Galileo, la scienza e la fede

Galileo Galilei fu uno scienziato davvero geniale.Fu il primo a usare un telescopio come strumento di indagine scientifica, potenziando di almeno 20 volte la precisione delle osservazioni ad occhio nudo; altri in Europa avevano osservato già dei corpi celesti, ma Galileo fu il primo a capire che l’astronomia non sarebbe stata più la stessa, e pubblicando il Sidereus Nuncius nel 1610 annunciò al mondo che attorno a Giove giravano 4 stelle, e che quindi la Terra non era l’unico centro possibile di moti orbitali.

Read more

Scienziati atei, eppure spirituali

Anche i ricercatori che negli Stati Uniti si professano atei, dichiarano in buona parte, almeno il 20 per cento, di possedere una qualche forma di spiritualità. È una delle conclusioni a cui è arrivato un nuovo studio guidato dalla sociologa Elaine Howard Ecklund, professore assistente presso la Rice University, insieme a Elizabeth Long, professore e capo del Dipartimento di Sociologia dell’università. Come ha spiegato la stessa Ecklund in una recente intervista, “i risultati dimostrano anche che gli scienziati considerano religione e spiritualità come categorie e concetti qualitativamente differenti”. Ecco quindi che, nella comunità scientifica, questi “scienziati, atei e spirituali” al[…]

Read more

Sì del Senato francese alla ricerca sull’embrione

da  L’Osservatore Romano 10 aprile 2011 Sì del Senato francese alla ricerca sull’embrione Prosegue l’iter parlamentare della legge sulla bioetica criticata dai vescovi Parigi, 9. Il Senato francese ha adottato ieri, in prima lettura, il progetto di legge sulla bioetica teso a modernizzare la legge del 2004 sulla pratica della biomedicina. In particolare, contro il parere del Governo, ha autorizzato la ricerca regolamentata sull’embrione e sulle cellule staminali embrionali. Il testo è passato grazie alla sinistra, che ha votato compatta il provvedimento, mentre la maggioranza di centro-destra si è divisa, nonostante avesse presentato due emendamenti (entrambi respinti), con i quali[…]

Read more

Tra fede e scienza necessario il dialogo

Si conclude a Monaco di Baviera il congresso della Ccee sulla pastorale universitaria da  L’Osservatore Romano, 30 gennaio 2011 Monaco di Baviera, 29. La riaffermazione della necessità del dialogo tra fede e scienza e la memoria degli studenti cristiani che in modo non violento seppero opporsi al regime della Germania nazista. Lungo questi principali binari si è snodata oggi la terza giornata del congresso europeo sulle prospettive della pastorale universitaria che si conclude domenica 30 con la messa in cattedrale presieduta dal cardinale arcivescovo di Monaco e Frisinga, Reinhard Marx.

Read more