Gerberto d'Aurillac, il Papa Astronomo

Gerberto d’Aurillac, il Papa Astronomo

L’Osservatorio di Parigi presenta, nell’ambito del Seminario di Storia dell’Astronomia, questa conferenza inaugurale offerta dal prof. Costantino Sigismondi, astrofisico presso l’Università La Sapienza e docente per il Master in Scienza e Fede, su Silvestro II, ovvero Gerberto d’Aurillac, grande scienziato e uomo di fede, divenuto il primo Papa Francese nella storia, negli anni dal 999 al 1003.

Read more

The Role of Science in the Third Millennium

La scienza ha un ruolo fondamentale per combattere e prevenire ogni tipo di emergenza che il mondo attuale è costretto ad affrontare, che siano emergenze naturali o dovute all’azione dell’uomo. Questa una delle linee guida alla base del 43mo Seminario Internazionale sulle Emergenze Planetarie, organizzato dal 19 al 24 agosto 2011 dalla Ettore Majorana Foundation and Centre for Scientific Culture, dalla World Federation of Scientists e da ICSC – World Laboratory.

Read more

I nipoti di Galileo

Di Pietro Greco Sono sette scienziati contemporanei, i nipoti di Galileo che Pietro Greco  intervista nel libro, per mostrare come, a quasi quattrocentocinquant’anni dalla nascita dello scienziato toscano, gli odierni ricercatori continuino lo studio della realtà con lo stesso metodo e rigore scientifico di cui Galilei fu il primo e maggior esponente del mondo pre-moderno.

Read more
Eccentrico Sigismondi

Galileo, la scienza e la fede

Galileo Galilei fu uno scienziato davvero geniale.Fu il primo a usare un telescopio come strumento di indagine scientifica, potenziando di almeno 20 volte la precisione delle osservazioni ad occhio nudo; altri in Europa avevano osservato già dei corpi celesti, ma Galileo fu il primo a capire che l’astronomia non sarebbe stata più la stessa, e pubblicando il Sidereus Nuncius nel 1610 annunciò al mondo che attorno a Giove giravano 4 stelle, e che quindi la Terra non era l’unico centro possibile di moti orbitali.

Read more

Il giorno della nuova creazione

da  L’Osservatore Romano, 26-27 aprile 2011 Il giorno della nuova creazione Il Pontefice durante la celebrazione della veglia pasquale riafferma che all’origine dell’universo sta la Ragione buona L’uomo non è un prodotto casuale dell’evoluzione, ma alla sua origine sta la Ragione creatrice, divina. Lo ha detto il Papa nell’omelia della veglia pasquale, celebrata sabato santo, 23 aprile, nella basilica Vaticana. Cari fratelli e sorelle! Due grandi segni caratterizzano la celebrazione liturgica della Veglia Pasquale. C’è innanzitutto il fuoco che diventa luce. La luce del cero pasquale, che nella processione attraverso la chiesa avvolta nel buio della notte diventa un’onda di[…]

Read more

In ascolto dell’eco del Big Bang

da  L’Osservatore Romano, 27.10.2010 In ascolto dell’eco del Big Bang di Maria Maggi La radiazione cosmica di fondo porta con sé informazioni preziose in grado di dare delle risposte alle domande aperte della cosmologia moderna.La prima mappa dei cielo realizzata dal satellite europeo Planck per lo studio della radiazione cosmica di fondo è completata. E basata sulle osservazioni compiute fra l’agosto 2009 e il giugno 2010 ed è un’anticipazione del primo coiisuntivo ufficiale dei dati acquisiti finora nella missione. Oltre a mostrare un quadro dettagliato dell’emissione galattica, ha ofltrto la prima concreta dimostrazione delle grandi prestazioni che è in grado[…]

Read more

Il gesuita che inventò l’astrofisica

da L’Osservatore Romano, 21  novembre 2008 Il gesuita che inventò l’astrofisica Padre Angelo Secchi e il primo meridiano d’Italia di Tullio Aebischer Roma è un tesoro di arte e custodisce vestigia antichissime, ma meno conosciuto è l’aspetto di città dedita alla scienza, e in particolare astronomica e geodetica. Sin dal XVII secolo sui palazzi delle famiglie nobili e sui conventi c’erano luoghi di osservazione del cielo, le specole. Uno di questi, la Torre dei Venti, si trova ancora oggi sui Palazzi Apostolici e fu resa famosa dalle prime discussioni sulla riforma del calendario di Papa Gregorio XIII. In questa attività[…]

Read more