Notizie recenti tra scienza e innovazione

Innovazione: conclusa la consultazione pubblica sulla Strategia nazionale per l’Intelligenza Artificiale Iniziata il 19 agosto 2019, la consultazione sulla Strategia nazionale per l’Intelligenza Artificiale è arrivata a completamento lo scorso venerdì 13 settembre.   Scoperto il primo esopianeta potenzialmente abitabile, con probabili pioggia, nuvole e vapore acqueo. Il pianeta si trova a circa 110 milioni di anni luce dalla Terra. Ne parliamo domani su SRM. Link Science.   La prima edizione del World Patient Safety Day. La giornata internazionale è stata istituita dall’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità, durante la 72a Assemblea mondiale della sanità. La Giornata mondiale per la[…]

Read more
vlt esob tafresh

Scienza, fede e Audiweb, aggiornamento sito

Un giornale che parli di scienza, fede e del loro rapporto reciproco, è un progetto di nicchia, che presumibilmente potrebbe interessare pochi specialisti, e non il cosiddetto pubblico generalista. In realtà, il tono divulgativo e allo stesso tempo rigoroso che abbiamo voluto dare a questa rivista scientifica – che tra qualche settimana crescerà e avrà non poche novità, editoriali e non – ci consente di raggiungere un numero maggiore di persone. Con l’obiettivo di informare, analizzare e spiegare l’informazione giornalistica. E di individuare eventuali fake news – o bufale, se preferite chiamarle così. A prescindere da quale sia l’eventuale orientamento[…]

Read more

Il 2018 è stato l’anno più caldo dal 1800 ad oggi

Lo ha annunciato in una nota ufficiale sul proprio sito web l’Isac – Cnr, l’Istituto di scienze dell’atmosfera del Centro Nazionale Ricerche. Il nuovo record di temperature appare come una ulteriore conferma dei cambiamenti climatici in corso dal ventesimo secolo. Il precedente picco di temperature si era verificato tre anni fa, nel 2015. Il picco dell’anno appena trascorso non ha interessato solo l’Italia. Anche in Francia, Svizzera, Austria e Germania non erano state rilevate temperature così alte da quando sono ufficialmente monitorate. Pubblichiamo integralmente nota ufficiale dell’Isac – Cnr. Isac : 2018 anno più caldo dal 1800 per l’Italia Il[…]

Read more

ELT, cerimonia per il più grande telescopio ottico del mondo

Si è svolto il 26 maggio scorso a Paranal, nel nord del Cile, l’evento ufficiale per la posa della prima pietra dell’Extremely Large Telescope, un progetto internazionale dell’ESO – Osservatorio Europeo Meridionale – European Southern Observatory. Alla cerimonia per la prima pietra, che ha così segnato l’inizio dei lavori per la realizzazione dell’ELT, era presente Michelle Bachelet Jeria, presidente della nazione sudamericana. “Con l’inizio simbolico di questi lavori di costruzione – ha affermato la Bachelet – stiamo realizzando più di un telescopio: è una delle più grandi espressioni delle capacità scientifiche e tecnologiche e dello straordinario potenziale della cooperazione internazionale”. Al progetto, oltre all’unione[…]

Read more

Il sogno di Samantha Cristoforetti: una missione sulla Luna

L’astronauta italiana lo ha dichiarato durante l’inaugurazione di Space Girls, Space Women, la mostra fotografica dedicata alle donne che lavorano e studiano nel settore delle tecnologie aerospaziali, nell’astrofisica e nell’astronomia, e di tutte le discipline che hanno a che fare con lo spazio. La rassegna è stata inaugurata in questi giorni nella sede romana dell’ASI – Agenzia Spaziale Italiana, dopo essere stata allestita dal mese di aprile anche a MIlano, negli spazi del Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci. In entrambe le città sarà visitabile fino al 20 giugno. “Il sogno – ha affermato la Cristoforetti – potrebbe[…]

Read more
eugene_cernan_nasa

Eugene Cernan, l’ultimo uomo a camminare sulla Luna

L’astronauta statunitense, uno dei soli tre astronauti al mondo che abbiano effettuato due volte il viaggio dalla Terra alla Luna, è morto a Chicago il 16 gennaio del 2017; aveva quasi 83 anni. Eugene Gene Andrew Cernan era nato a Chicago il 14 marzo 1934. Nel 1963 era entrato a far parte della NASA, l’Agenzia Spaziale Americana, all’età di 29 anni. Ne aveva 32 quando con Thomas Stafford partiva per la sua prima missione spaziale, la Gemini 9, il 3 giugno del 1966. I due sostituivano Charles Bassett e Elliott See, morti tragicamente durante un volo di esercitazione con un[…]

Read more
john glenn nasa

John Glenn, un astronauta vissuto tra fede e scienza

Era cresciuto in una famiglia molto religiosa quello che sarebbe divenuto il primo americano ad orbitare attorno alla Terra, emulando così l’impresa di Jurij Gagarin, nella gara tra Russia e Stati Uniti per la conquista e una presunta supremazia nello spazio. Nato a Cambridge, Massachusetts, il 18 luglio del 1921 John Herschel Glenn è stato un pioniere nell’esplorazione spaziale, un pilota di aerei e anche un fervente credente. Nel 1964 aveva smesso i panni dell’astronauta e aveva lasciato la NASA per cimentarsi in una nuova impresa, diventare Senatore degli Stati Uniti, convinto di poter fare la differenza per migliorare il mondo[…]

Read more
Jeffrey Williams ESA

Per l’astronauta Jeffrey Williams non c’è conflitto tra fede e scienza

Uno degli astronauti più attivi e importanti della NASA, l’agenzia spaziale americana, ci ha ricordato che religione e ricerca scientifica non sono in disaccordo, e che non c’è alcuna incoerenza tra l’essere scienziato e vivere il proprio credo, anche quando si fa ricerca spaziale e si lavora per istituzioni scientifiche che, come la NASA, sono spesso viste da alcuni a torto come assolutamente positiviste e laiche, se non antitetiche a qualsiasi forma di spiritualità. Di religione cristiana, Williams aveva infatti affermato in una intervista che molti cristiani lavorano nella NASA come in altre organizzazioni governative o scientifiche, e che il[…]

Read more
Hubble Space Telescope

Hubble fotografa la galassia più antica

La Nasa, l’agenzia spaziale americana, e l’ESA, l’agenzia spaziale europea, ci regalano una immagine astronomica che consente di fare un viaggio nel tempo e di osservare una parte dell’universo com’era 13,4 miliardi di anni fa, ovvero 400 milioni di anni dopo il Big Bang. Come spiega un articolo sull’Astrophysical Journal, l’immagine in questione è stata scattata dall’Hubble Space Telescope, e mostra GN-z11, la galassia più lontana dalla Terra che sia finora stata fotografata; una galassia venticinque volte più piccola della Via Lattea, e insolitamente molto luminosa, considerando l’enorme distanza a cui si trova. La fotografia è parte dello studio denominato GOODS[…]

Read more