Sentenza Almaviva, il commento di Stefano Conti, UGL

Il Segretario Generale della sigla sindacale considera ovviamente positiva “La sentenza del Tribunale di Roma sulla reintegra dei 153 lavoratori di Almaviva“, per due ragioni. Il dispositivo prevede il reintegro dei dipendenti e stabilisce un importante precedente giurisprudenziale per i lavoratori Almaviva e per altri lavoratori in situazioni drammaticamente analoghe. Smentisce inoltre alcune illazioni sugli effetti delle scelte effettuate unitariamente da UGL e dagli altri sindacati in questa vertenza. Per Stefano Conti questa sentenza infatti “riafferma un principio” certo e “inequivocabile: i licenziamenti avvenuti sul sito di Roma non sono attribuibili a una fantomatica volontà sindacale di penalizzare i lavoratori,[…]

Read more

Sentenza di reintegro per 153 lavoratori Almaviva

L’azienda ha già annunciato che reintegrerà i dipendenti, però non prevede di farlo sulla sede di Roma. La decisione del Giudice del Tribunale del Lavoro di Roma, di cui beneficerà un primo gruppo di 153 persone, “condanna la società a reintegrare gli stessi lavoratori e a corrispondere loro, a titolo di risarcimento danni” una indennità corrispondente agli stipendi maturati dal giorno del licenziamento fino alla avvenuta reintegra, oltre agli interessi legali. Questa come accennavamo è la prima Sentenza riguardante i lavoratori coinvolti nella procedura riorganizzativa di Almaviva Contact. Il 15 dicembre dovrebbe arrivare un’altra sentenza, relativa al ricorso presentato da[…]

Read more

Lettera ai Lavoratori: invito a scioperare contro licenziamenti e comportamenti Sky

La missiva è stata pubblicata questa mattina in azienda e esternamente. Nella lettera, SLC CGIL, UILCOM UIL  e UGL Telecomunicazioni invitano i lavoratori ad aderire all’astensione dal lavoro proclamata per martedì 31 ottobre 2017, sulle tre sedi di Roma, Sestu, Milano. Anche in questo caso, riportiamo in forma integrale la lettera, che spiega come l’accettare l’attuale situazione e gli attuali licenziamenti e trasferimenti, porta al rischio di creare un grave “precedente”, e di non poter fronteggiare e difendersi adeguatamente da analoghe decisioni aziendali in futuro. “Care lavoratrici e cari lavoratori, Abbiamo indetto per il giorno 31 ottobre uno sciopero nazionale[…]

Read more