In memoria di Carlo Bernardini

Alcune settimane fa, all’età di 88 anni, è morto Carlo Bernardini, uno dei protagonisti della fisica italiana. Pubblichiamo integralmente nota con cui l’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, vuole ricordarlo. Bernardini ha lavorato per molti anni per l’INFN come ricercatore. Nato il 22 aprile del 1930 a Lecce, all’attività scientifica ha affiancato anche quella di divulgatore, con numerosi libri e articoli. Negli anni sessanta ha collaborato al progetto del primo sincrotrone. Con altri ricercatori dell’INFN di Frascati, guidati da Bruno Touschek, ha anche realizzato l’anello di accumulazione del sincrotone. È morto a Roma il 21 giugno del 2018 Addio a Carlo Bernardini È[…]

Read more
Tullio Regge

L’infinita curiosità, viaggio nell’universo con Tullio Regge

Lo scienziato piemontese, morto nell’ottobre del 2014, è stato uno dei più importanti studiosi e ricercatori italiani. Molto noto anche per la sua attività di divulgatore della scienza, collaborava con la rivista Le Scienze e nel 1989 aveva fondato con Piero Angela il CICAP – Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, oggi diventato Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze. Lo vuole ricordare la mostra L’infinita curiosità. Un viaggio nell’universo in compagnia di Tullio Regge, ospitata dal Palazzo dell’Accademia delle Scienze di Torino. Inaugurata a settembre 2017, l’esposizione chiuderà il 18 marzo 2018. Organizzata nell’ambito del Sistema Scienza Piemonte,[…]

Read more

La religione cattolica amica della scienza

Questa l’affermazione dell’astrofisico e divulgatore scientifico americano Neil deGrasse Tyson, intervistato qualche settimana fa nel programma televisivo The Late Show, in onda sulla CBS. Il programma è condotto dal presentatore Stephen Colbert, cattolico dichiarato. DeGrasse Tyson, direttore dell’Hayden Planetarium del Rose Center for Earth and Space di New York, è un ospite abituale della trasmissione. Come scienziato e come uomo, afferma di non essere religioso, almeno non in senso tradizionale, di non praticare una fede e di non credere nell’esistenza di Dio. Nel corso della sua carriera, ha anche più volte dichiarato di pensare che il credere in un essere[…]

Read more

Lincei: astrofisica, un convegno in memoria di Giovanni Bignami

Un decennio di Agile: risultati, sfide e prospettive dell’astrofisica a raggi gamma – A Decade of Agile: Results, Challenges and Prospects of Gamma – Ray Astrophysics. Questo il titolo di un simposio internazionale a Roma, in memoria dell’astrofisico e divulgatore Giovanni Fabrizio Bignami, morto il 24 maggio 2017. Agile – Astrorivelatore Gamma ad Immagini ultra Leggero, è il satellite italiano in orbita dal 23 aprile 2007 per realizzare una mappa del cielo utilizzando i raggi gamma. Il convegno si svolgerà i due differenti sedi: lunedì 11 e martedì 12 dicembre 2017 all’Accademia Nazionale dei Lincei, nell’Aula delle Scienze Fisiche di Palazzo Corsini. Mercoledì 13[…]

Read more

Giovanni Bignami: perché i marziani siamo noi

La possibilità dell’esistenza di forme di vita su altri pianeti è una delle questioni al centro delle riflessioni di fisici, biologi, intellettuali e studiosi di varie discipline. Non solo per capire dove possa trovarsi nell’universo, oltre che sul nostro pianeta, ma anche per comprendere come e perché la vita possa avere origine e svilupparsi. Chiedendosi pure, come fa Stephen Hawking, invitando a riflettere, se veramente sia auspicabile trovare o essere trovati da esseri alieni. Ne parla il libro I marziani siamo noi. Un filo rosso dal Big Bang alla vita, del fisico e divulgatore Giovanni Bignami, scomparso recentemente a causa di un[…]

Read more

Giovanni Bignami, astrofisico e divulgatore

Lo scienziato italiano, molto noto per la propria attività scientifica e, più recentemente, anche per quella di divulgazione, è morto improvvisamente ieri sera, mercoledì 24 maggio 2017, all’età di 73 anni. Era a Madrid per questioni professionali. L’astrofisico era nato a Desio, in provincia di Monza e Brianza, il 10 aprile del 1944. Si era laureato in Fisica nel 1968 all’Università di Milano, e aveva iniziato ad occuparsi di ricerca spaziale. Era divenuto ricercatore del CNR – Consiglio Nazionale Ricerche. Dal 1988 al 1997 era stato nominato Principal Investigator della missione XMM – Newton dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea. Il 16 marzo del 2007 era diventato presidente[…]

Read more
physicist stephen hawking in zero gravity nasa

Medaglia Hawking, i premiati per il 2016

Sono stati annunciati i nomi dei vincitori per lo scorso anno di questo nuovo prestigioso riconoscimento, istituito a nome del grande astrofisico britannico e sostenuto economicamente dal Festival della Scienza Starmus. La Stephen Hawking Medal for Science Communication – Medaglia Stephen Hawking per la comunicazione della scienza mostra su una faccia un ritratto di  Hawking,  sull’altra faccia raffigura il cosmonauta russo Alexei Leonov mentre effettua una passeggiata spaziale – Leonov è stato il primo uomo al mondo a farlo – e l’immagine di una chitarra, simbolica per il festival Starmus. Sono stati premiati il fisico e divulgatore Jim Al Khalili, il documentario scientifico Particle Fever[…]

Read more