Astronomia: cosa successe all’asteroide di Chelyabinsk ?

Un recente studio condotto da Shin Ozawa e altri scienziati della Tohoku University di Sendai, in Giappone, apparso questa settimana sulla rivista scientifica Scientific Reports, ha mostrato qualcosa di inaspettato come causa della collisione di un asteroide con la Terra nel 2013, sopra il cielo di Chelyabinsk, in Russia: ciò che finora non si sapeva, è che prima di colpire la Terra la meteora, che aveva un peso di circa 10.000 tonnellate e un diametro di una quindicina di metri, aveva già avuto una forte collisione con un altro corpo celeste. L’articolo è stato pubblicato con il titolo Jadeite in Chelyabinsk[…]

Read more

Papa Francesco: Dio perdona, il Creato no

Nell’Udienza di oggi, mercoledì 21 maggio 2014, Papa Francesco ha parlato del dono spirituale della scienza, ma anche della Natura, e della necessità di rispettare il Creato, per rispettare Dio che ce lo ha donato e per non essere distrutti. “Dobbiamo custodire il creato” ha affermato nella prima parte del suo discorso, spiegando che “è un dono che il Signore ci ha dato, per noi: è il regalo di Dio a noi”, un dono di cui siamo tutti semplici custodi, e quando invece “noi sfruttiamo il creato, distruggiamo il segno di amore di Dio”. Ma mentre “Padre, Dio perdona sempre”,[…]

Read more

La luce può creare la materia ?

Nuovi studi, condotti da un gruppo di scienziati dell’Imperial College di Londra e del Max Planck Institut Kernphysik, e pubblicati su Nature Photonics il 18 maggio 2014, con il titolo A photon–photon collider in a vacuum hohlraum doi:10.1038/nphoton.2014.95, sembrano dimostrarlo, confermando quanto avevano già teorizzato nel 1934 Gregory Breit e John Archibald Wheeler. Già allora i due studiosi, in un articolo sulla rivista scientifica Physical Review, avevano infatti ipotizzato e descritto un processo in cui, utilizzando un campo elettromagnetico polarizzato ad impulsi brevi, ad esempio un laser, da un fascio di fotoni era possibile l’emissione di coppie di elettroni e[…]

Read more

Siamo pronti al contatto con gli extraterrestri ?

Siamo pronti ad incontrare una forma di vita intelligente extraterrestre ? In base ad uno studio realizzato dal professor Gabriel G. de la Torre, neuropsicologo dell’Università di Cadice, in Spagna, e pubblicato sulla rivista Acta Astonautica, sembrerebbe proprio di no. L’autore della ricerca, è partito dal fatto che il SETI – Search for Extraterrestrial Intelligence, e altri progetti di ricerca, oltre a cercare segnali da altri pianeti, si stanno preparando ad inviarne per comunicare la nostra esistenza e la nostra posizione nello spazio, aumentando quindi decisamente le possibilità, dopo l’invio delle sonde Voyager, che una civiltà aliena possa scoprirci e decidere di[…]

Read more

I 60 anni del CERN

Il CERN – Conseil Européen pour la Recherche Nucléaire, nel 2014 celebra i propri 60 anni di vita. Istituito il 29 settembre del 1954 con una convenzione firmata da dodici paesi, oggi coinvolge ventuno nazioni che collaborando direttamente alle attività di studi e sperimentali, oltre ad alcuni paesi che ne fanno parte in qualità di osservatori. Ad oggi è la più grande struttura al mondo di ricerca nucleare; tra i suoi obiettivi principali, lo studio della fisica delle alte energie e delle fondamenta della materia e dell’universo, anche grazie all’analisi e agli esperimenti sulle particelle subatomiche, come i neutrini o[…]

Read more

Religione: cosa cambierebbe con il contatto con una forma di vita extraterrestre ?

Papa Francesco pochi giorni fa ha parlato della necessità di accogliere nella Chiesa chiunque voglia realmente convertirsi, di non chiudere le porte all’individuo che voglia sinceramente diventare cristiano, né conseguentemente allo Spirito Santo che abbia ispirato in lui una tale volontà. Molti si chiedono però se l’eventuale scoperta dell’esistenza di forme di vita su altri pianeti, se non addirittura il contatto con una qualche civiltà extraterrestre, avrebbe conseguenze sulle religioni attuali, mettendone in discussione dogmi e fondamenti, e se non potrebbe indurre ad una crisi globale dello stesso sentimento di fede e della religiosità tra i credenti. Oltre ovviamente a contraddire,[…]

Read more

Papa Francesco: la Chiesa accoglierebbe gli extraterrestri

La Chiesa non solo è possibilista sull’eventualità che vi siano forme di vita intelligenti su altri pianeti, ma afferma la piena compatibilità di una tale ipotesi con le Sacre Scritture; nel caso in cui scoprissimo che gli extraterrestri esistono, a Bibbia non sarebbe essere negata: bisognerebbe solamente ridefinirne, parzialmente, l’interpretazione testuale e teologica. E nel caso in cui si presentassero pacificamente, dovremmo accoglierli, oltre che sul nostro pianeta, nella nostra Chiesa e la nostra fede. Ne ha parlato il Santo Padre, nell’omelia da lui tenuta durante la Messa del mattino di lunedì 12 maggio, celebrata nella Casa Santa Marta. Papa[…]

Read more

La Bibbia è falsa e basata solo su falsi miti ?

Lo sostiene uno studioso dell’Università di Tel Aviv, Zeev Herzog, docente alla Facoltà di Archeologia. La sua ipotesi in realtà non è recente come potrebbe sembrare leggendo alcuni articoli online: lui stesso ne aveva già parlato almeno nel 1999, e altre notizie erano apparse nel 2002, e successivamente. Bisogna inoltre considerare che si tratta di una ipotesi minoritaria, smentita dalla maggioranza degli studiosi, oltre che basata su una interpretazione totalmente letterale delle Sacre Scritture, che la stessa Chiesa e gli stessi teologi e esegeti non considerano ormai attuale, né logica, né coerente quindi con la realtà della Bibbia: l’Antico Testamento[…]

Read more

8 ore per un giorno alieno

Per la prima volta nello studio dell’astronomia, alcuni scienziati dell’università olandese di Leyden, guidati da Ignas Sellen, hanno determinato il periodo di rotazione di un pianeta, quindi la durata di un suo giorno, al di fuori del nostro sistema solare. Lo ha annunciato la rivista scientifica Nature: come spiegano i ricercatori nell’articolo, l’esopianeta denominato β Pictoris b, un gigante gassoso, ruota completamente su sè stesso ogni 8 ore, alla velocità di 25 chilometri al secondo, misurata sul suo equatore. Una velocità pari a circa 50 volte quella di rotazione della Terra, nonostante il suo diametro sia 16 volte quello del nostro pianeta,[…]

Read more