Scienza, fede, ragione, informazione. Direttore Paolo Centofanti

Newsletter luglio 2013

SRM Newsletter n.223

14 luglio 2013

 


Un progetto europeo per sostenere lo studio della scienza

Si chiama Establish il progetto con il quale l’Unione Europea ha deciso di promuovere e sostenere lo studio della scienza tra gli studenti dei paesi aderenti alla comunità. Indirizzata alla fascia di età tra i 12 e i 18 anni, l’iniziativa vuole contrastare e possibilmente invertire una tendenza che negli ultimi anni ha visto progressivamente diminuire il numero di giovani che scelgono percorsi di studi scientifici, negli istituti superiori o all’università; in particolare sono sensibilmente diminuiti soprattutto gli iscritti alla Facoltà di Fisica.

Finanziato con 3.8 milioni di euro, già nel proprio titolo il progetto definisce chiaramente orientamenti progettuali, linee guida e target: Establish è infatti l’acronimo di European Science and Technology in Action Building Links with Industry, Schools and Home. Interesse quindi non solo per gli studi teorici, ma anche per le applicazioni pratiche della varie discipline delle scienza.

Link SRM

La Scuola Internazionale di Fisica Enrico Fermi

Con un simposio internazionale, dal titolo Passione per la Fisica, lo scorso 15 giugno 2013 ha celebrato i suoi sessant’anni la Scuola Internazionale di Fisica Enrico Fermi; un evento patrocinato dalla Presidenza della Repubblica Italiana, e organizzato in coincidenza con il novantesimo anniversario della nascita del Consiglio Nazionale delle Ricerche e il centocinquantesimo del Politecnico di Milano. Così, scienziati provenienti da differenti paesi e con varie esperienze di studi e di ricerche, si sono riuniti nella splendida cornice di Villa Monastero a Varenna.

Al simposio di quest’anno hanno parteciperanno tra gli altri i Premi Nobel Carlo Rubbia e Jack Steinberger, il fisico francese Alain Aspect, Premio Herbert-Walther-Preis nel 2012, e il planetologo Michael Ghil.

Link SRM

Quarant’anni di Pioneer 10

Era il 2 marzo del 1972 quando la NASA, dalla base di Cape Canaveral, in Florida, lanciò la sonda automatizzata Pioneer 10, la prima nella storia dell’esplorazione spaziale ad essere progettata per una missione che l’avrebbe portata oltre il sistema solare. Un obiettivo raggiunto 11 anni dopo, quando lasciò l’orbita di Plutone (allora ancora classificato come un pianeta) per poi arrivare a navigare nello spazio intergalattico. Un evento storico, per ampliare i confini della conoscenza umana della nostra galassia e del cosmo.

La sonda ha al suo attivo molti primati: dall’attraversamento della più grande fascia di asteroidi del sistema solare alle prime osservazioni dirette e fotografie di Giove, il 3 dicembre del 1973. Fino al momento in cui nel 1988 fu superata da Voyager, la nuova generazione di strumenti sviluppati dalla NASA, Pioneer restò lo strumento creato dall’uomo collocato più lontano dalla Terra. Dal suo lancio, la sonda ha continuato a trasmettere per oltre tre decenni, molto oltre i tempi previsti dagli ingegneri che l’avevano realizzata; l’ultimo segnale risale al 13 giugno del 1983, emesso ad una distanza di circa 12 miliardi di chilometri dal nostro pianeta.

Link SRM

Premi Lagrange 2013

Sono stati ufficialmente comunicati i nomi dei due intellettuali che per l’anno 2013 hanno ricevuto, il 27 giugno scorso, presso il Teatro Vittoria di Torino, il premio intitolato a Joseph-Louis Lagrange, matematico e scienziato; istituito nel 2007 dalla Fondazione Istituto per l’Interscambio Scientifico, e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, il riconoscimento verrà ufficialmente conferito al fisico e sociologo Duncan Watts, attivo presso il centro di ricerca Microsoft di New York, premiato per le sue ricerche sulla scienza delle reti e le sue interconnessioni funzionali e causali con i comportamenti umani. È stato inoltre assegnato il Premio Lagrange per la comunicazione al giornalista Riccardo Luna, direttore di Wired Italia.

Link SRM

 

 

Eventi recenti

Il X Simposio Internazionale dei docenti universitari

Dal giovedì 20 a sabato 22 giugno 2013 si è svolto a Roma il X Simposio Internazionale dei Docenti Universitari. Promosso dall’Ufficio diocesano per la Pastorale Universitaria, l’evento ha avuto come tema complessivo Le culture dinanzi a Dio. Sfide, ricerche, prospettive, dal Mediterraneo al mondo.

Segnaliamo l’incontro Lo Spazio e Dio al Centro Congressi Antonianum, che ha visto la partecipazione del professor Antonino Zichichi, fisico e presidente della World Federation of Scientists e di altri relatori.

Link SRM

Sfide. La leva della ricerca, la spinta dell’innovazione

Il 25 giugno 2013 si è svolta a Roma, presso la sede centrale del Consiglio Nazionale delle Ricerche, la giornata inaugurale delle celebrazioni che verranno realizzate quest’anno per i novanta anni di istituzione dell’ente. Nel corso dell’incontro, il cui tema è stato Sfide. La leva della ricerca, la spinta dell’innovazione, sono intervenuti, tra gli altri, Maria Chiara Carrozza, ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca; Luigi Nicolais, presidente del CNR; Diana Bracco, vice presidente per la Ricerca e l’innovazione di Confindustria; Marco Mancini, presidente della Fondazione Crui. Durante l’evento è stato anche consegnato il Premio Nazionale per l’Innovazione.

Link SRM

Storie di scienza

Dal 20 giugno all’11 luglio 2013, quattro incontri a Varese, di martedi e giovedì, per parlare di scienza. Caratterizzato da un taglio decisamente razionalista, il ciclo di eventi è organizzato dall’Associazione Storie di Scienza, da ARCI, ASVP – Associazione Studenti Varese e Provincia, Legambiente e UAAR. La rassegna è stata inaugurata giovedi 20 giugno da Sabrina Cappelletti, Centro Ricerca Cetacei, con un intervento dal titolo La vita del mare, in cui si è parlato della biologia, della fisiologia e della comunicazione tra i cetacei; il 27 giugno è stata invece la volta del giornalista Paolo Attivissimo, intervenuto sull’argomento Bufale Scientifiche; martedì 2 luglio Andrea Pinotti, docente di Estetica all’Università degli Studi di Milano ha affrontato il tema Memoria biologica, collegandosi al pensiero dello scrittore satirico britannico Samuel Butler, che in epoca vittoriana fu considerato un iconoclasta della cultura e della società del proprio tempo; l’incontro con il sociologo Valerio Pocar su Etica e Bioetica chiuderà il ciclo giovedi 11 luglio.

Link SRM

 

 

Prossimi eventi

Tech Stories. 150 anni del Politecnico di Milano

Tech Stories è il titolo della mostra con cui il Politecnico di Milano, dal 13 giugno al 10 dicembre 2013, celebra i 150 anni di attività didattiche e progettuali dalla propria fondazione. In un secolo e mezzo molti sono stati i grandi nomi del pensiero, della scienza, dell’architettura, che hanno lavorato e insegnato nelle aule dell’università, o che hanno contribuito in altri modi alla storia della tecnologia, della cultura e dell’industria italiane. La mostra ne ricorda alcuni tra i principali, come Enrico Forlanini, Giovanni Battista Pirelli, Giulio Natta, Giò Ponti, Renzo Piano.

Allestita presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, in via San Vittore, la rassegna è articolata in sei differenti aree, ognuna dedicata ad uno specifico tema. Il percorso espositivo parte così con la stanza dedicata ai Maestri, allievi, ingegneri, per poi continuare con le altre cinque sezioni Architettura in mostra; Eccellenza nel design; Ricerca, università e impresa; Costruire la città; Avventure politecniche.

La mostra è parte delle iniziative organizzate in questo anno in collaborazione con altre istituzioni dal Politecnico per celebrare l’anniversario; un denso programma che prevede lezioni, incontri, conferenze, convegni, seminari, spettacoli, laboratori.

Link SRM

Lo spettacolo della natura

Lo spettacolo della natura. Storie di scienza e di mondi da conservare, è il titolo scelto per un nuovo settore espositivo del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, inaugurato l’8 marzo 2013. Una struttura didattica e informativa che accompagnerà permanentemente i visitatori della struttura museale, con l’obiettivo di far conoscere al grande pubblico lo studio della natura, la sua complessità, le innumerevoli forme di biodiversità. Suddivisa tematicamente in tre aree: La diversità della natura, Adattamenti ed evoluzione e Le foreste del Madagascar, l’esposizione è indirizzata a bambini, giovani, adulti, e realizza praticamente le idee e uno specifico progetto dell’etologo e divulgatore Giorgio Celli, morto nel giugno del 2011.

Nella prima macro-area viene presentato il mondo naturale, rappresentato nella sua molteplice diversità grazie a minerali, esempi di vita vegetale e animali, fossili e reperti di ogni genere. La seconda si suddivide a sua volta in due sezioni: una dedicata allo sviluppo evolutivo della vita, l’altra alle basi genetiche, fisiche e fisiologiche che, insieme alle cause epigenetiche, la determinano; troviamo quindi anche i grandi studiosi della biologia e i grandi teorici dell’evoluzione, come Charles Darwin, Gregor Mendel, James Dewey Watson. L’ultima area riproduce invece con suoni, video e immagini, una parte del reale ambiente della foresta di Betampona, in Madagascar, una delle più ricche di flora e fauna al mondo, e degli insediamenti umani ivi presenti.

Link SRM

 

 

Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3927208388

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.info

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com

Lascia una risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: