luna paolo centofanti

Lo sbarco sulla Luna: un successo tecnologico e umano

Arrivare sulla Luna il 20 luglio del 1969 è stato un obiettivo eccezionale Un obiettivo possibile non solo grazie alla scienza, ma anche grazie agli sforzi, al duro lavoro e ai rischi affrontati da tanti esseri umani. Militari, ingegneri, tecnici, impiegati, manager e astronauti. Con il contributo lavorativo e scientifico anche di molte donne. L’ultimo uomo a camminare sulla Luna è stato l’astronauta americano Eugene Cernan, uno dei soli tre astronauti al mondo che abbiano effettuato due volte il viaggio dalla Terra alla Luna. Chernan purtroppo è morto il 16 gennaio del 2017 a Chicago, a quasi 83 anni di età. Il[…]

Read more

I meccanismi del mobbing, tra frustrazioni, desiderio di potere, patologie psichiche

Quali sono le cause e i meccanismi del mobbing, quali le ragioni che spingono datori di lavoro, manager e lavoratori a comportarsi in modi umanamente indegni, oltre che illegittimi e illegali ? Ne parliamo in questi giorni, in particolare su Fede e Ragione – vedi ad esempio Cassazione, il sarcasmo verso il collega è mobbing – dopo la necessaria attenzione a questioni prioritarie, apparse in questi giorni. Ho dovuto rimandare sia per priorità giornalistiche – vedi il caso mediatico della presunta scoperta che disconfermerebbe l’autenticità della Sindone. Sia per priorità sindacali, questioni che stiamo affrontando, in Sky e esternamente, in queste settimane.[…]

Read more

20 luglio 1969: l’uomo sulla Luna

Sono trascorsi quasi 50 anni da quando il primo essere umano ha posato il proprio piede sulla superficie del nostro satellite. Era la notte tra il 20 e il 21 luglio 1969, quando Neil Armstrong, comandante della missione Apollo 11, alle 5.56 ora italiana scese sul suolo lunare dalla scaletta del LEM – Lunar Excursion Module. In tutto il mondo centinaia di milioni di spettatori seguivano l’evento in televisione, allora nel nostro paese in bianco e nero. Da quel giorno il mondo non fu più lo stesso, e cominciammo tutti a capire quanto fossero piccole e relative le dimensioni del[…]

Read more
luna paolo centofanti

Scienza e esplorazione spaziale: anniversari 2016

Il 2016 è un anno significativo, denso di anniversari nella storia delle scienze, e in particolare anche delle esplorazioni spaziali. Il primo che vogliamo citare cronologicamente è certamente tra i più importanti: 55 anni fa, esattamente il 12 di aprile del 1961, il cosmonauta russo Yuri Gagarin è infatti il primo uomo ad orbitare nello spazio attorno al nostro pianeta: decollato alle 9.07, ora di Mosca, dopo 88 minuti di volo atterra con successo alle 10.20. La Russia per il momento ha segnato un punto nella gara scientifica, tecnologica e di propaganda con gli Stati Uniti per la conquista dello spazio.[…]

Read more
Accademia Nazionale dei Lincei Palazzo Corsini

Lincei: la prima luce dell’universo

L’Accademia Nazionale dei Lincei organizza una serie di conferenze, a cadenza mensile, per riflettere su grandi temi della scienza, dell’arte, della cultura, dal titolo L’Accademia Incontra. Eventi che vedono esperti e studiosi di un settore spiegare i più recenti sviluppi delle proprie aree di studio, o alcune delle questioni più dibattute o di attualità. Le conferenze dell’anno 2016 iniziano giovedì 28 gennaio, alle ore 18.00, nella Palazzina dell’Auditorio, in via della Lungara 230; in un incontro coordinato dai Soci Roberto Antonelli e Alessandro Zuccari, il professor Paolo De Bernardis, dell’Università di Roma La Sapienza, parlerà de La prima luce dell’Universo.[…]

Read more
nobel prize physics 2015 super kamiokande

A Kajita e McDonald il Nobel per la Fisica 2015

Il fisico giapponese Takaaki Kajita e il suo collega canadese Arthur McDonald sono i due scienziati insigniti congiuntamente del Nobel per la Fisica 2015 dall’Accademia Reale Svedese delle Scienze. La motivazione, è la loro “scoperta delle oscillazioni dei neutrini, che dimostra che i neutrini hanno massa”. Una scoperta che ha una valenza storica e fondamentale nello studio della fisica delle particelle e della materia. Nato il 9 marzo del 1959 a Higashimatsuyama, ricercatore dell’Università di Tokyo, Kashiwa, Kajita lavora all’osservatorio di neutrini Super-Kamiokande, o Super K, situato in una miniera presso la città di Hida, in Giappone. Qui si effettuano studi[…]

Read more