Scienza, fede, ragione, informazione. Direttore Paolo Centofanti

Newsletter settembre 2012

SRM Newsletter n. 210

Newsletter SRM n. 210

5 settembre 2012

 

 

Curiosity: un nuovo capitolo delle esplorazioni su Marte

Lo scorso lunedì 6 agosto 2012, dopo oltre 560 milioni di chilometri percorsi dal lancio dalla base NASA di Cape Canaveral, in Florida, il rover Curiosity ha toccato il suolo marziano, nell’area del cratere Gale. Si è così conclusa la prima fase della missione, iniziata il 25 novembre 2011 e durata otto mesi. Dotato di 14 telecamere e di sofisticati strumenti di analisi scientifica, il mezzo esplorativo NASA è stato realizzato in circa dieci anni, con un investimento di 2,5 miliardi di dollari. Curiosity potrebbe trovare tracce che confermino la presenza di vita sul pianeta rosso, oggi o nel passato. Si definisce un nuovo capitolo nelle storia delle esplorazioni spaziali, con nuove opportunità di conoscenza e sperimentazioni scientifiche, che potrebbe essere il preludio per una prossima missione umana, fornendo preziose informazioni per un futuro potenziale sbarco di astronauti su Marte. Curiosity ha iniziato a trasmettere a terra le immagini catturate durante le prime esplorazioni della zona in cui è “ammartato”. Pubblichiamo, cortesia NASA, una delle prime fotografie disponibili.

Link SRMSRM 2

La bellezza della conoscenza “inutile”

Pubblichiamo l’articolo di Fr. Guy J. Consolmagno, religioso gesuita e astronomo della Specola Vaticana, in cui spiega che “è un luogo comune parlare della guerra senza fine tra scienza e religione, e un modo comune di risolvere questa guerra è affermare che la scienza e la religione hanno ciascuna il proprio campo di applicazione”. In realtà, “coloro che mettono una barriera tra scienza e religione dimenticano un aspetto molto importante. Scienza e religione si incontrano senza dubbio almeno in un punto: in quell’essere umano che è lo scienziato, le cui motivazioni e aspirazioni fondamentali, che lo spingono a dedicarsi a quella scienza, sono più o meno apertamente di natura religiosa, e i cui presupposti religiosi sull’universo costituiscono i fondamenti del ragionamento scientifico”.

Link SRMcortesia L’Osservatore Romano

 

 

Teilhard de Chardin, scienziato e sacerdote

Nell’intervista di Marcel Brion, pubblicata nel gennaio 1951 sulla rivista Les nouvelles littéraires e recentemente tradotta e pubblicata sulle pagine del quotidiano Avvenire, c’è la biografia essenziale, insieme alla genesi e la sintesi del pensiero scientifico e filosofico di padre Pierre Teilhard de Chardin, sacerdote gesuita e scienziato.

Rispondendo alle domande dell’intervistatore, Teilhard de Chardin si definisce “né un filosofo, né un teologo, ma uno studioso del fenomeno (un fisico nell’antico senso greco)”; spiega anche la genesi della sua teoria della noosfera, ovvero “l’idea [..] di una sorta di mega unità biologica speciale che costituisce l’involucro pensante della terra”. Nel suo pensiero, afferma egli stesso, resta dominante “la metamorfosi che l’Uomo ci obbliga a far subire all’universo attorno a noi a partire dal momento in cui (conformemente agli imperiosi inviti della scienza) ci si decide a considerarlo come costituente una parte integrante, nativa, del resto della vita”.

Link SRM

Morto Neil Armstrong, il primo uomo sulla Luna

Lo scorso sabato 25 agosto 2012, per complicazioni cardiovascolari è morto a Cincinnati, USA, Neil Armstrong, il primo uomo ad aver messo piede sulla Luna. Nato a Wapakoneta il 5 agosto del 1930, pilota della Marina Militare statunitense, ingegnere e astronauta, Armstrong comandò la missione Apollo 11 e il 20 luglio del 1969 sbarcò sula satellite lunare, pronunciando la famosa frase: “un piccolo passo per un uomo, un grande balzo per l’umanità”.

Link SRM

Libri

Scienziati, dunque credenti

Come la Bibbia e la Chiesa hanno creato la scienza sperimentale

Di Francesco Agnoli

Niccolò Copernico, Georges Lemaître, Blaise Pascal, Louis Pasteur, Johannes Kepler, Isaac Newton; sono solo alcuni degli uomini che hanno fatto la storia della scienza e del pensiero umano, e che oltre ad essere scienziati erano anche, in vari modi, credenti. Ne parla Francesco Agnoli in questo suo libro per Cantagalli Editore; l’autore, oltre a raccontarci in un lungo elenco le biografie umane e scientifiche dei tanti pensatori che credettero in Dio nonostante, se non a causa, del loro essere scienziati, vuole dimostrare, come spiega nel sottotitolo, che proprio “la Bibbia e la Chiesa hanno creato la scienza sperimentale come oggi la conosciamo”; così, paradossalmente, la teologia e la filosofia cristiana ponevano anche le basi perché la stessa religione potesse essere messa in discussione per ragioni scientifiche o pseudo tali. Segnaliamo una breve recensione del volume in un articolo su Il Giornale.

Edizioni Cantagalli, 224 pagine, maggio 2012. EAN 9788882728236.

Link SRM

Eventi recenti

The Forces of the Cosmos and the Ontopoietic Genesis of Life

Dall’8 al 10 agosto 2012 si è svolto a Parigi, presso il Lucernaire Centre National d’Art et d’Essai, il sessantaduesimo Congresso Internazionale di Fenomenologia, promosso dal World Phenomenology Institute, sul tema delle forze del cosmo e della genesi ontopoietica della vita.

Link SRM

Wittgenstein Symposium 2012: Ethics, Society, Politics

Organizzato dall’Austrian Ludwig Wittgenstein Society, dalla provincia della Bassa Austria e dalle comunità di Kirchberg, Otterthal e Trattenbach, dal 5 all’11 agosto 2012 si è svolto a Kirchberg am Wechsel, Lower, Austria, l’International Wittgenstein Symposium, dedicato alla vita, le opere e il pensiero del grande filosofo e logico austriaco.

Giunto alla sua trentacinquesima edizione, l’evento era articolato in sette sezioni, tra cui in particolare segnaliamo: Humanity – Nature – Technology; Knowledge – Truth – Science; e la tavola rotonda sul tema Human Dignity – Human Rights.

Il comitato scientifico è stato diretto da Martin G. Weiss e da Hajo Greif; tra gli intervenuti, Gianni Vattimo, Ferdinand Fellmann, Peter Dabrock, Agnes Heller, Peter Koller, Mattias Krotz.

Link SRM

La natura dell’uomo è rapporto con l’infinito

È una citazione dal libro Il senso religioso di don Luigi Giussani, fondatore del movimento Comunione e Liberazione, la frase che costituisce il titolo e il tema della scorsa XXXIII edizione del Meeting di Rimini, dal 19 al 25 agosto 2012. Tra gli eventi segnaliamo in particolare l’incontro-dibattito con il prof. William E. Carroll, Aquinas Fellow in Theology and Science presso la Blackfriars Faculty of Theology, Oxford University, e con Ian Tattersall, Curator Emeritus nella Division of Anthropology dell’American Museum of Natural History di New York.

Introdotti da Marco Bersanelli, docente di Astrofisica presso l’Università degli Studi di Milano, l’archeologo e antropologo Tattersall e il filosofo Carroll mercoledì 22 agosto si sono confrontati sul tema Evoluzione biologica e natura dell’essere umano.

Link SRM

L’Aquila Città degli Studi universitari e della Ricerca: il piano strategico del Gran Sasso Science Institute

Mercoledì 1 agosto 2012, presso i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, la Scuola Sperimentale di Dottorato Internazionale del Gran Sasso Science Institute ha presentato il piano strategico di attività e lo statuto dell’istituto; i percorsi formativi, realizzati con la collaborazione di importanti istituzioni universitarie internazionali, inizieranno con l’anno accademico 2013-2014, e offriranno contenuti formativi come Fisica, Informatica, Matematica, Management dell’Innovazione e dello Sviluppo Territoriale; su queste aree verranno realizzate anche attività di ricerca scientifica.

Sono intervenuti il Direttore dei Laboratori del Gran Sasso, Lucia Votano; il prof. Eugenio Coccia, già direttore del Laboratori del Gran Sasso e direttore del GSSI; il ministro per la Coesione Territoriale Fabrizio Barca, il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Francesco Profumo, il presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi, il presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Fernando Ferroni.

L’evento si è svolto presso la sede dei Laboratori ad Assergi, Teramo.

Link SRM

Seminario sul Progetto LHC – Large Hadron Collider

La cittadina di Amendolara il 17 agosto scorso ha ospitato un seminario del prof. Aleandro Nisati sul Progetto LHC – Large Hadron Collider del CERN di Ginevra, e sul bosone di Higgs. Nisati, membro dell’istituto nazionale di Fisica Nucleare ha parlato degli obiettivi e dell’avanzamento dell’LHC e delle recenti scoperte negli esperimenti per tracciare e individuare il bosone di Higgs, da alcuni impropriamente chiamato la particella di Dio, per sottolinearne l’importanza per spiegare le basi fondamentali della materia.

Link SRM

Prossimi eventi

Evidenza e credibilità delle previsioni climatiche

L’Accademia Nazionale dei Lincei ospita questo incontro con il prof. Richard Goody e il prof. Stephen Leroy, docenti e ricercatori alla School of Engineering and Applied Sciences della Harvard University. Al centro dell’incontro il riscaldamento globale, le possibili previsioni sui cambiamenti climatici connessi e sulle potenziali conseguenze dal punto di vista ambientale, economico, politico. Goody e Leroy hanno proposto un esperimento per misurare il global warming utilizzando tecnologie satellitari: il Climate Absolute Radiance and Refractivity Observatory.

Organizzata dal Centro di Eccellenza Tecniche di Telerilevamento e modellistica numerica per la previsione di eventi meteo severi, dell’Università dell’Aquila, la conferenza si svolgerà a Roma venerdì 7 settembre 2012, dalle ore 17:00, presso Palazzo Corsini, sede dell’Accademia dei Lincei in via della Lungara, 10.

Link SRM

Immagini e visualizzazione. Tecnologia dell’imaging, verità e affidabilità

Partendo dall’attuale sviluppo delle tecnologie di imaging, analizzarne e valutarne la effettiva possibilità di riprodurre fedelmente la realtà, sia dal punto di vista tecnico, che dal punto di vista della soggettività degli utilizzatori di tali tecnologie, per rispondere alla domanda: quanto la tecnologia delle immagini è verità? Questo il tema al centro della conferenza interdisciplinare, dal titolo Images and visualisation: imaging technology, truth and trust, organizzata dalla European Science Foundation, in partnership con la Linköping University. Ingegneri, biologi, studiosi delle scienze sociali, artisti, si confronteranno sulle questioni della precisione e della veridicità dell’immagine; argomenti che nella storia umana hanno sempre costituito un argomento di interesse, se non di preoccupazione, per tutti coloro che per ragioni artistiche, documentali o scientifiche, si sono dedicati a realizzare o analizzare immagini. Così, mentre prima dell’avvento della fotografia, e dell’arte astratta o comunque non figurativa, la verità nell’immagine è sempre stata cercata da pittori e scultori, in tempi più recenti è divenuta una necessità per scienziati, sociologi e psicologi, documentaristi.

L’evento si svolgerà in Svezia, a Norrköping, dal 17 al 21 settembre 2012. Per informazioni visitare questo link.

Link SRM


 

Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3927208388

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.info

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com

 

 

 

 

Lascia una risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: