Scienza, fede, ragione, informazione. Direttore Paolo Centofanti

News 2020, News marzo 2020

Affrontare il Coronavirus ? seguire la scienza e pregare con fede

L’emergenza Coronavirus – Covid19 mette a dura prova la nostra fede, in Dio e nella scienza.

Chi crede non deve scoraggiarsi, mettere in discussione la propria fede, e deve considerare questa emergenza una prova, dura ma che cambierà in meglio il modo in cui guardiamo la vita. Come ci approcciamo a noi stessi e agli altri. Come viviamo e consumiamo. Allo stesso tempo, la fede deve dare fiducia ai credenti, come la preghiera. Per sé stessi, i propri cari, e perché la scienza e la medicina ci aiutino a vincere questa pandemia.

Certo sembra più difficile pregare, da quando hanno chiuso le chiese e altri luoghi dove le persone professano normalmente la propria fede religiosa. Ma chi crede può farlo nella propria casa, con i propri cari. E pregare insieme, con il pensiero o tramite la rete web e i social network, ad altri credenti: della propria comunità, del mondo.

Alleanza tra fede e scienza, per contenere e vincere Coronavirus – Covid19.

Una alleanza tra fede e scienza in questo momento non è solo opportuna: è necessaria. Ne ha parlato anche alcuni giorni fa l’Associated Press, nell’articolo Pray and Wash: Religion Joins With Science Amid Virus Crisis. Prega e lava: la religione si unisce alla scienza nella crisi dei virus. Dove leggiamo che “La pandemia di coronavirus ha spinto molte fedi religiose a cambiare o annullare i servizi mentre le case di culto cercano di aiutare a contenere la malattia”.

E che “alcuni referenti della chiesa stanno anche affrontando un altro compito: comunicare un messaggio che eleva fede e scienza”. Perché solo in questo modo sarà possibile vincere Coronavirus – Covid19. Seguendo le indicazioni che la scienza e le istituzioni forniscono. Ad esempio lavandosi le mani, non toccando bocca e occhi, disinfettando le superfici potenzialmente contaminate, rispettando – pure per la salute dei propri cadi e degli altri cittadini – regole e divieti.

Facendosi subito valutare dal proprio medico quando si hanno sintomi che potrebbero essere coerenti con questo virus. E affidandosi e confidando nelle cure dei medici, della scienza, nel caso fosse scoperto che si è positivi a Coronavirus. La fede e la preghiera aiuteranno ad essere più vicini a Dio, in comunione spirituale con la Chiesa, e potranno rendere l’immunità e la guarigione più probabile. Ma saranno le regole, la scienza e la medicina, a curarci e salvarci.

Lascia una risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: