Scienza, fede, ragione, informazione. Direttore Paolo Centofanti

News 2020, News marzo 2020

Negativo il tampone di Papa Francesco, misure precauzionali per la Santa Sede e il Pontefice Emerito

Coronavirus: Papa Francesco è risultato negativo al tampone. Preoccupazione della Santa Sede per il Papa Emerito benedetto XVI, e nuove misure precauzionali per chi è a contatto con il pubblico.

Il Pontefice dalla scorsa settimana ha una sindrome influenzale, e un forte raffreddore, che lo hanno spinto a sospendere momentaneamente le udienze e le altre attività, tranne gli incontri quotidiani di Santa Marta. Una scelta cautelativa, che aveva però spinto alcune testate giornalistiche, soprattutto della stampa estera, a ipotizzare un eventuale contagio da Coronavirus. Anche perché nell’udienza di mercoledì 26 febbraio il Santo Padre aveva normalmente salutato, abbracciato o baciato sulla fronte molti dei fedeli presenti in Piazza San Pietro.

Vedi sul tema Papa Francesco ieri ha rinunciato alle confessioni dei sacerdoti. Oppure, su Fede e Ragione: Papa Francesco assente alla liturgia di ieri a San Giovanni in Laterano. il Pontefice, per precauzione, si è comunque sottoposto al tampone che avrebbe potuto accertare un eventuale contagio da Coronavirus – Covid19. Tampone fortunatamente risultato negativo.

Preoccupazione nella Santa Sede per il Papa Emerito Benedeto XVI, per età e rischio contagio elevato. Aumentate le precauzioni al Monastero dove risiede.

Il Vaticano avrebbe aumentato i controlli sulla residenza del Papa Emerito Benedetto XVI, il monastero Mater Ecclesiae. L’età e le condizioni di salute di Ratzinger, e i maggiori rischi derivanti quindi da un eventuale contagio da Coronavirus – Covid19, hanno indotto la Santa Sede ad una maggiore attenzione. Il monastero Mater Ecclesiae, situato in cima al Colle Vaticano, è frequentato da molte persone. sacerdoti, docenti, vescovi, che frequentemente chiedono di incontrare e di salutare il Pontefice Emerito.

Misure precauzionali in Vaticano ? Guanti e mascherine al personale, per proteggere fedeli e turisti.

Per fronteggiare l’attuale epidemia di Coronavirus – Covid19 la Santa Sede avrebbe deciso di dotare il personale a contatto con il pubblico – fedeli, turisti, persone che per altre ragioni si recano in Vaticano – di specifiche misure di protezione. Si ipotizza che al personale addetto in vari modi al contatto con il pubblico saranno consegnati guanti e mascherine. Una decisione derivante da una apposita direttiva firmata nella Santa Sede.

Lascia una risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: