Neuroscienze: l’effetto della religione sulle vittime di catastrofi naturali

Se n’è parlato il 16 giugno scorso, nell’ambito delle  Giornate Pisane di Psichiatria e Psicofarmacologia Clinica, durante la presentazione di una ricerca realizzata dall’Università di Pisa e dall’Università de L’Aquila. Uno studio diretto proprio ad analizzare le reazioni e le condizioni psichiche degli abitanti delle aree colpite dai disastroso terremoti del 2009.

Come ha spiegato la prof.ssa Liliana Dell’Osso, direttore della Clinica Psichiatrica dell’Università di Pisa e co-organizzatrice dell’evento insieme al prof. Giulio Perugi, dai risultati dei “test sulla spiritualità emerge che la fede riveste un grande ruolo protettivo nei confronti della psicopatologia”.

Grande importanza nel reagire alle avversità e ai drammi, e nel sviluppare o non sviluppare determinate patologie psichiche sarebbe poi da attribuire a fattori epigenetici, ambientali e esperienziali, più che meramente genetici.

Link Il Riformista

Leave a Reply