William Maillis, laureato in fisica ad undici anni: cercando Dio tra fede e scienza

William Maillis è un bambino come tutti gli altri, con una particolarità: si è laureato in fisica a soli 11 anni di età al St. Petersburg College, in Florida.

Una carriera scolastica rara, che Maillis – figlio di un sacerdote orrodosso – sta continuando a portare avanti con due obiettivi principali, il secondo più sfidante del primo: ottenere a diciotto anni il dottorato in astrofisica, e dimostrare scientificamente che Dio esiste. Diverse testate, soprattutto nazionali degli Stati Uniti e internazionali, hanno citato la notizia. Non tutte però hanno parlato della fede in Dio di questo bambino laureatosi in fisica a soli 11 anni. E della sua volontà, come accennavamo, di arrivare a dimostrare l’esistenza di Dio attraverso la scienza.

Non lo ha fatto ad esempio in Italia il quotidiano La Repubblica, che ha dato rilievo solamente ai successi scolastici. Mentre Il Tempo ha dato a nostro avviso una giusta enfasi alla questione. Non ne parliamo ovviamente per proselitismo, ma per dovere di cronaca. Perché la fede è un elemento fondamentale di una persona che voglia fare della scienza la propria vocazione professionale. Un elemento che inevitabilmente influisce anche nel modo in cui, intellettualmente e eticamente, si approccia la scienza stessa.

La vicenda di William Maillis contribuisce all’infinito e necessario confronto tra fede, ragione e scienza

Nel video – cortesia HCHC, Hellenic College Holy Cross – potete vedere William che insieme a suo padre, Peter Maillis, parla con padre Christopher Metropulos – Presidente HCHC – proprio di questa sua chiamata. E spiega appunto di voler essere astrofisico, per “dimostrare al mondo che Dio esiste attraverso la scienza”. Definendo in questo modo la propria prodigiosa carriera scolastica: “Ognuno di noi possiede dei doni da Dio, io sono stato dotato del dono della conoscenza”.

Padre Metropulos, seguendo l’esempio di William e di suo padre, ha invitato “i cristiani ortodossi a compiere allo stesso modo cose straordinarie nelle loro vite per condividere le loro esperienze” con la comunità di fedeli. Mentre la dottoressa Tonjua Williams, presidente del St. Petersburg College – dove Peter Maillis studierà per il dottorato – ne ha parlato alla CNN come un “bambino estremamente brillante, cordiale e collaborativo”. E ha dichiarato di essere “totalmente affascinata da William e dal lavoro che ha svolto”.

Fonte: Usa Today.

Leave a Reply