Zhores_Alfyorov_2012

Zores Alferov, premio Nobel e pioniere dell’elettronica moderna

Ricorre il 15 marzo l’anniversario della nascita del fisico sovietico Zores Alferov. Vincitore del premio Nobel per la fisica nel 2000 con Jack Kilby e Herbert Kroemer, Alferov è stato uno  dei maggiori artefici degli sviluppi della fisica delle eterostrutture e dell’elettronica nel ventesimo e ventunesimo secolo. Il suo apporto scientifico è stato fondamentale anche per lo sviluppo di laser, LED e celle solari. Nel 2001 gli era stato conferito il premio Kyoto per le Tecnologie Avanzate. Zores Ivanovic Alferov è morto purtroppo due settimane fa, il 1 marzo del 2019. Era nato il 15 marzo del 1930 a Vitebsk[…]

Read more
Cern control room 1975

Il Cern: com’era in una immagine d’epoca

Il Cern ha pubblicato su Facebook e Twitter questa fotografia del 1975 Mostrandoci come erano gli ambienti, le tecnologie, e il modo di lavorare negli anni settanta. Nell’immagine in bianco e nero è possibile vedere alcuni scienziati e ricercatori in una control room – centro di controllo – di quel periodo. È la control room dell’esperimento R406 presso l’ISR – Intersecting Storage Rings. Progettato negli anni sessanta e attivo dal gennaio del 1971 al 1984, l’ISR è stato il primo collisore di adroni realizzato nel mondo. Nella struttura, oltre agli scienziati del Cern, collaboravano anche ricercatori dell’università di Bologna. 1975: Control-room style https://t.co/QMS0KceCA6[…]

Read more

Cnog: non escludere giornalisti da uffici stampa

Il CNOG, Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, ha riaffermato la necessità nella pubblica amministrazione di un ruolo preminente dei giornalisti nelle attività di relazione con i mezzi di comunicazione Il Cnog richiama in tal senso le Pubbliche Amministrazioni e l’Aran, l’Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni. Pubblichiamo integralmente, dal sito nazionale OdG – Ordine dei Giornalisti, la nota ufficiale pubblicata dal Cnog. Qualche settimana fa si era mosso anche OdG Lombardia, nella persona dell’attuale presidente Alessandro Galimberti. Galimberti aveva richiamato imprese private all’obbligo di adibire a ruoli giornalistici, soprattutto quando apicali, esclusivamente  giornalisti iscritti all’Albo. Purtroppo una delle professioni più importanti[…]

Read more
icarus infn lngs

Il GSSI diventa Scuola Superiore Universitaria

Nel mese di giugno, completando un percorso durato quattro anni, il Gran Sasso Science Institute è infatti stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Ministeriale che istituisce la nuova università. L’annuncio ufficiale è stato dato dallo stesso Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – MIUR Stefania Giannini, nel corso dell’evento Una città della conoscenza, svoltosi presso il GSSI il 23 giugno scorso. Hanno partecipato all’incontro anche il Direttore del GSSI Eugenio Coccia, il Presidente dell’INFN Fernando Ferroni, la Rettrice dell’Università dell’Aquila Paola Inverardi, il Presidente dell’ANVUR Andrea Graziosi, e i gli studenti e i ricercatori dell’Istituto. Lo stesso ministro ha[…]

Read more
eso kornmesser

Nature: un pianeta abitabile a soli quattro anni luce dalla Terra ?

Forse forme di vita extraterrestre potrebbero essere più vicine a noi di quanto crediamo. Nel sistema di Proxima Centauri, il più vicino al nostro, si trova infatti un pianeta con caratteristiche molto simili alla Terra. Lo ha annunciato questa settimana la rivista scientifica Nature, descrivendo il corpo celeste come un piccolo pianeta di roccia, con una massa stimata di circa 1,3 volte quella della Terra, e con temperature tali da avere probabilmente sulla sua superficie acqua allo stato liquido. Situato ad una distanza di poco superiore ai 4 anni luce, denominato dagli scienziati Proxima B, dal nome della stella attorno[…]

Read more
vittorio pesce delfino

Vittorio Pesce Delfino: studiò l’uomo di Altamura e la Sindone

Il 27 aprile 2016 è morto lo studioso italiano, docente di antropologia all’Università di Bari, noto anche per un suo famoso libro sul Sacro Telo in cui utilizzando il metodo scientifico si proponeva di dimostrarne la non autenticità. Ma nella comunità scientifica sono sicuramente i suoi studi sull’Uomo di Altamura, quelli che gli hanno valso maggiore notorietà e autorevolezza come scienziato. Scoperto da alcuni speleologi il 3 ottobre del 1993 nella grotta di Lamalunga, nella zona della cittadina di Altamura, l’Uomo di Altamura è lo scheletro di un Homo neanderthalensis, o Uomo di Neanderthal, che dovrebbe essere vissuto tra 126.000[…]

Read more
universo a portata di mano

Capire l’universo, attraverso lo spazio e il tempo

Le questioni più importanti e complesse della fisica e dell’astrofisica, esposte nel primo divulgativo su questi temi del fisico francese Christophe Galfard. Vincitore in Francia nel 2015 del premio per il miglior libro di scienza, il volume è stato pubblicato in Italia nel 2016 da Bollati Boringhieri Editore, con il titolo L’universo a portata di mano. In viaggio attraverso la fisica dello spazio e del tempo. Ha curato la traduzione Giuliana Oliviero. Nato a Parigi nel 1976, collaboratore di Stephen Hawking 2000 al 2006, Galfard ha ottenuto il PhD in Fisica teorica alla Cambridge University. Attualmente si occupa di divulgazione scientifica, e ha[…]

Read more
hilary putnam

Hilary Putnam, il filosofo del realismo: anticipò il mondo di Matrix

Il 13 marzo scorso la filosofia ha perso uno dei suoi più acuti pensatori, professore emerito dell’università di Harvard, premiato nel 2011 a Stoccolma con il Rolf Schock Prize, che è considerato una sorta di premio Nobel per la logica e la filosofia. Un intellettuale che ha dedicato la propria ricerca anche alla matematica e alle scienze informatiche. Esponente in ambiti filosofici prima del funzionalismo, poi della corrente realista, in periodi più recenti aveva tentato una mediazione intellettuale che risolvesse la scissione antitetica tra le correnti del realismo e dell’antirealismo. Presidente dell’American Philosophical Association e Corresponding Fellow della British Academy,[…]

Read more
volto sindone

Sindone: nuovi studi, però non sono conclusivi

Recentemente sono stati pubblicati i risultati di un interessante studio sulla Sindone realizzato congiuntamente da scienziati dell’Università di Padova e dell’Università di Perugia. Una ricerca che da alcune fonti media è stata presentata in questi giorni come apparentemente conclusiva, e dimostrativa di alcune caratteristiche biochimiche del Sacro Telo, oltre che del suo percorso storico. Per alcuni confermerebbe anche l’origine medioevale della Sindone, negandone quindi l’autenticità. Come spiega la nota ufficiale che presenta lo studio sono state ad esempio identificate “varie specie vegetali e numerose famiglie tassonomiche identificate”, il che induce a pensare “che molte delle contaminazioni ambientali della Sindone potrebbero[…]

Read more