Sostenibilità: come la Cina si sta muovendo per uno sviluppo sostenibile

Sostenibilità: dalla rivista scientifica Nature, un articolo sui progressi che sta facendo la Cina per arrivare ad uno sviluppo sostenibile.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica Nature con il titolo Assessing progress towards sustainable development over space and time. Valutare i progressi verso lo sviluppo sostenibile nel tempo e nello spazio. Nature volume 577, 2020, pagine 74 – 78. DOI 10.1038/s41586-019-1846-3. Gli autori dello studio sono Zhenci Xu, Sophia N. Chau, Xiuzhi Chen, Jian Zhang, Yingjie Li, Thomas Dietz, Jinyan Wang, Julie A. Winkler, Fan Fan, Baorong Huang, Shuxin Li, Shaohua Wu, Anna Herzberger, Ying Tang, Dequ Hong, Yunkai Li e Jianguo Liu.

I progressi della Cina verso il raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite sono stati valutati in un’analisi pubblicata su Nature. Sulla base di un punteggio che rappresenta le prestazioni complessive del paese dal 2000 al 2015, i risultati indicano che la Cina ha migliorato la propria sostenibilità a livello nazionale e provinciale. Tuttavia, i punteggi per quattro gol individuali sono diminuiti durante quel periodo.

193 paesi si sono impegnati a rispettare gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (OSS). Tuttavia, attualmente non esiste una valutazione sistematica dei progressi compiuti per raggiungerli. Jianguo Liu e colleghi hanno sviluppato metodi per quantificare i progressi verso gli OSS e hanno effettuato un’analisi dei progressi della Cina. Utilizzando i dati di 119 indicatori SDG dal 2000 al 2015, gli autori hanno calcolato un punteggio dell’indice SDG – su 100 – che comprende punteggi individuali per tutti i 17 SDG e rappresenta la performance complessiva della Cina.

Hanno scoperto che il punteggio dell’indice SDG della Cina è aumentato da 45,5 nel 2000 a 55,4 nel 2015 e un aumento è stato visto anche in ogni provincia. A livello nazionale, i punteggi per 13 dei 17 SDGs sono migliorati in questo periodo, sebbene quattro siano diminuiti: SDG 14 (vita sottomarina), SDG 12 (consumo e produzione responsabili), SDG 5 (raggiungere l’uguaglianza di genere) e SDG 13 ( azione per il clima).

Abstract articolo Assessing progress towards sustainable development over space and time. Valutare i progressi verso lo sviluppo sostenibile nel tempo e nello spazio.

Per affrontare le sfide globali, 193 paesi si sono impegnati a raggiungere i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite – OSS. La quantificazione dei progressi verso il raggiungimento degli OSS è essenziale per tenere traccia degli sforzi globali verso lo sviluppo sostenibile e guidare lo sviluppo e l’attuazione delle politiche. Tuttavia, mancano metodi sistematici per valutare i progressi spazio-temporali verso il raggiungimento degli OSS.

Qui sviluppiamo e testiamo metodi sistematici per quantificare i progressi verso i 17 SDG a livello nazionale e subnazionale in Cina. Le nostre analisi indicano che il punteggio dell’indice SDG della Cina – un punteggio aggregato che rappresenta la prestazione complessiva per il raggiungimento di tutti i 17 SDG – è aumentato a livello nazionale dal 2000 al 2015. Ogni provincia ha anche aumentato il punteggio dell’indice SDG in questo periodo.

Vi furono ampie variazioni spazio-temporali tra le regioni. Ad esempio, negli anni 2000 la Cina orientale ha registrato un punteggio dell’indice SDG più elevato rispetto alla Cina occidentale e nel 2015 un indice dell’indice SDG più elevato rispetto alla Cina settentrionale nel 2015. A livello nazionale, i punteggi di 13 dei 17 SDG sono migliorati nel tempo, ma i punteggi di quattro SDG sono diminuiti. Questo studio suggerisce la necessità di tracciare le dinamiche spazio-temporali del progresso verso gli SDG a livello globale e in altre nazioni.

Link Nature.

Leave a Reply