Nasa: di nuovo sulla Luna entro cinque anni

La Nasa tornerà sulla Luna entro i prossimi cinque anni.

Lo ha ufficialmente affermato il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ieri martedì 26 marzo 2019. Pence stava partecipando alla quinta riunione del Consiglio nazionale dello spazio, svoltasi allo US Space and Rocket Center di Huntsville, Alabama. L’amministratore della Nasa, Jim Bridenstine, ha rilasciato una dichiarazione ufficiale che segue e commenta l’annuncio di Pence. “Oggi sono entrato a far parte dei leader di tutto il paese – ha affermato Bridenstine – in quanto il vicepresidente Mike Pence ha presieduto la quinta riunione del Consiglio nazionale dello spazio”.

Bridenstine ha spiegato che “il vicepresidente Pence ha lodato l’audace visione del presidente Donald J. Trump sull’esplorazione spaziale e ha parlato dei progressi della NASA su quelli che saranno gli elementi chiave per realizzare le direttive del presidente sulla politica spaziale”. L’amministratore dell’agenzia spaziala americana ha anche annunciato quali saranno le priorità definite con il vicepresidente Pence per il prossimo periodo. Tra queste, l’obiettivo di nuove missioni umane sulla Luna entro i prossimi cinque anni.

Le altre priorità sono lo sbarco della Nasa “sul Polo Sud della Luna entro il 2024”. E rispettare le scadenze previsti per la missione Exploration Mission1. Il lancio “con Orion sul razzo Space Launch System – SLS il prossimo anno e l’invio della prima missione con equipaggio nelle vicinanze lunari entro il 2022”. Bridenstine ha affermato che la Nasa sta usando “tutti i mezzi necessari” per poter portare di nuovo e al più presto astronauti sul suolo lunare. Spiegando che “è il momento giusto per questa sfida” e concludendo con una promessa: “ho garantito al Vice Presidente che noi, il popolo della NASA, siamo all’altezza della sfida”.

Bridenstine ha anche spiegato che naturalmente “c’è molto entusiasmo” per i futuri piani di missioni spaziali. E allo stesso tempo “anche tanto duro lavoro e sfide future”. Affermando di avere però la certezza “che la forza lavoro della NASA” e dei suoi “partner sono all’altezza”. La Nasa attualmente sta anche “valutando approcci creativi per far avanzare la produzione e i test SLS per garantire i lanci di Exploration Mission1 nel 2020. Lavoreremo – ha affermato – per garantire un sistema di lancio sicuro e affidabile che mantenga le promesse fatte al popolo americano”. E ha concluso la propria dichiarazioni con una ulteriore promessa: “So che la NASA è pronta per la sfida di andare avanti sulla Luna, questa volta per restare”.

Questo il link Nasa dove è possibile avere maggiori informazioni e risorse su piani e obiettivi per la nuova esplorazione della Luna e del pianeta Marte della NASA: https://www.nasa.gov/moon2mars.

immagine: Il vicepresidente Mike Pence parla del mandato della NASA di riportare gli astronauti americani sulla Luna e su Marte durante la quinta riunione del Consiglio nazionale dello spazio, il 26 marzo 2019, presso lo US Space & Rocket Centre di Huntsville, in Alabama. Fonte e Immagine: Nasa.

Spazio: la Nasa sta per tornare sulla Luna e andare su Marte

Leave a Reply