Papa Francesco solo raffreddato, dovrà sospendere alcune attività

La malattia di Papa Francesco è un semplice raffreddore, che in questo momento particolare lo ha spinto a rimandare udienze e celebrazioni previste da giovedì 27 febbraio. L’annuncio è arrivato oggi, domenica  marzo 2020, dallo stesso Papa Francesco al termine dell’Angelus. Il Pontefice ha chiesto ai fedeli “un ricordo nella preghiera per gli Esercizi spirituali della Curia Romana, che questa sera inizieranno ad Ariccia”. Spiegando le ragioni della sua assenza.”Purtroppo – ha affermato – il raffreddore mi costringe a non partecipare, quest’anno: seguirò da qui le meditazioni. Mi unisco spiritualmente alla Curia e a tutte le persone che stanno vivendo[…]

Read more

Papa Francesco ieri ha rinunciato alle confessioni dei sacerdoti

A causa di una “lieve indisposizione” – tosse e respiro affaticato – Papa Francesco ieri, 27 febbraio 2020, ha rinunciato alla liturgia prevista alla mattina a San Giovanni in Laterano. Il Pontefice ieri mattina non ha potuto alla Basilica romana di San Giovanni in Laterano, dove si è svolta la liturgia penitenziale di inizio Quaresima con i sacerdoti di Roma. Durante la celebrazione il Santo Padre avrebbe confessato alcuni presuli. L’indisposizione e l’assenza per tale ragione di Papa Francesco erano state confermate ieri da Matteo Bruni, direttore della Sala stampa vaticana. La Santa Sede ha comunque comunicato che gli altri[…]

Read more

Papa Francesco: siamo polvere nell’universo, però siamo amati da Dio

“Siamo polvere nell’universo” – ha affermato Papa Francesco ieri nell’udienza generale in piazza San Pietro, però “siamo la polvere amata da Dio”. Nella giornata delle Ceneri, il Pontefice ha spiegato che “la polvere sul capo – ci riporta a terra, ci ricorda che veniamo dalla terra e che in terra torneremo. Siamo cioè deboli, fragili, mortali. Nel corso dei secoli e dei millenni siamo di passaggio, davanti all’immensità delle galassie e dello spazio siamo minuscoli. Siamo polvere nell’universo. Ma siamo la polvere amata da Dio. Il Signore ha amato raccogliere la nostra polvere tra le mani e soffiarvi il suo[…]

Read more

Scienza e fede: George Coyne sul caso Galileo

L’11 febbraio 2020 è morto P George Coyne, per 28 anni direttore della Specola Vaticana, l’osservatorio astronomico della Santa Sede. Per ricordarlo, ripubblichiamo il testo integrale del suo intervento al convegno Il caso Galileo. Una rilettura storica, filosofica, teologica. L’evento era stato organizzato dall’Istituto Stensen a Firenze nel 2009. La così detta Commissione Galileo fu costituita da Giovanni Paolo II con una lettera del Cardinale Segretario di Stato, il 3 luglio 1981, ai membri della Commissione. Il 31 ottobre 1992, con una solenne udienza alla Pontificia Accademia delle Scienze, Giovanni Paolo II concluse il lavoro della i L’allocuzione dei Papa[…]

Read more
sindone

Vaticano: una statua della Sindone a Santa Marta

La Sindone, che ad oggi continua ad interrogare scienza e fede, era stata riprodotta in quest’opera in tre dimensioni per il Giubileo del 2000. Papa Francesco l’ha benedetta a Santa Marta. La statua della Sindone – che dal 2012 era custodita nel museo diocesano di Imola – è stata donata alla Santa Sede nel mese di dicembre 2019. L’aveva realizzata per il Giubileo del 2000 lo scultore Luigi Enzo Mattei, utilizzando ove possibile i dati antropometrici ricavabili dalla Sindone stessa. Mattei è autore anche della Porta Santa della Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma. Come ha spiegato a Vatican[…]

Read more

Epifania 2020: la luce della cometa come luce di ragione e fede

I Re Magi compiono un faticoso cammino, guidati dalla luce della cometa. Una luce che mostra alla loro ragione la verità della fede. Ne ha parlato Papa Francesco nell’Omelia per la Santa Messa dell’Epifania 2014, nella Basilica Vaticana. «Lumen requirunt lumine». Questa suggestiva espressione di un inno liturgico dell’Epifania si riferisce all’esperienza dei Magi: seguendo una luce essi ricercano la Luce. La stella apparsa in cielo accende nella loro mente e nel loro cuore una luce che li muove alla ricerca della grande Luce di Cristo. I Magi seguono fedelmente quella luce che li pervade interiormente, e incontrano il Signore.[…]

Read more

Scienza e fede: Natale 2019 e Newsletter SRM 263

Scienza e fede: pubblichiamo Newsletter SRM 263, in coincidenza con questo Natale 2019 e con l’arrivo del nuovo anno. “Il mirabile segno del presepe, così caro al popolo cristiano, suscita sempre stupore e meraviglia. Rappresentare l’evento della nascita di Gesù equivale ad annunciare il mistero dell’Incarnazione del Figlio di Dio con semplicità e gioia. Il presepe, infatti, è come un Vangelo vivo, che trabocca dalle pagine della Sacra Scrittura. Mentre contempliamo la scena del Natale, siamo invitati a metterci spiritualmente in cammino, attratti dall’umiltà di Colui che si è fatto uomo per incontrare ogni uomo. E scopriamo che Egli ci[…]

Read more

Fede e scienza: Giuseppe Moscati, medico e credente

Giuseppe Moscati, canonizzato da Papa Giovanni Paolo II il 25 ottobre del 1987, è stato un simbolo di equilibrio tra fede e scienza. Moscati è stato Beatificato da Papa Paolo VI durante l’Anno Santo del 1975. Medico, studioso, insegnante, San Giuseppe Moscati ha sempre basato la propria vita personale e professionale sull’idea di un rapporto inscindibile e equilibrato tra religione e scienza. Considerava il proprio lavoro come medico come una missione al servizio dei sofferenti e della società.  Considerava falsa la presunta contrapposizione tra fede e ricerca scientifica. Una contrapposizione che poteva e doveva essere evitata: per Moscati medicina e[…]

Read more