Scienza e fede: Natale 2019 e Newsletter SRM 263

Scienza e fede: pubblichiamo Newsletter SRM 263, in coincidenza con questo Natale 2019 e con l’arrivo del nuovo anno.

“Il mirabile segno del presepe, così caro al popolo cristiano, suscita sempre stupore e meraviglia. Rappresentare l’evento della nascita di Gesù equivale ad annunciare il mistero dell’Incarnazione del Figlio di Dio con semplicità e gioia. Il presepe, infatti, è come un Vangelo vivo, che trabocca dalle pagine della Sacra Scrittura. Mentre contempliamo la scena del Natale, siamo invitati a metterci spiritualmente in cammino, attratti dall’umiltà di Colui che si è fatto uomo per incontrare ogni uomo. E scopriamo che Egli ci ama a tal punto da unirsi a noi, perché anche noi possiamo unirci a Lui”

Dalla Lettera Apostolica Admirabile Signum di Papa Francesco sul significato e il valore del presepe.

Cogliamo l’opportunità per porgere a tutti i lettori gli auguri per questo Santo Natale e per queste festività.

P. Rafael Pascual LC, Coordinatore del Master in Scienza e Fede. Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma.

Paolo Centofanti, Direttore SRM – Science and Religion in Media, Direttore Fede e Ragione.

Newsletter SRM 263

 

Fede e ragione: Il discorso di Papa Francesco per il conferimento del Premio Ratzinger

Abbiamo pubblicato su SRM, cortesia sito Vaticano, il testo integrale del discorso di Papa Francesco per la cerimonia di conferimento del Premio Ratzinger 2019. Quest’anno hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento il filosofo canadese Charles Taylor e il padre gesuita Paul Beré, studioso della Sacra Scritture e primo africano a ricevere il Premio Ratzinger.

Il premio è stato istituito nel 2011 dalla Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger – Benedetto XVI. Il riconoscimento viene assegnato annualmente a studiosi “che si sono particolarmente distinti nell’attività della ricerca scientifica di carattere teologico”.

Link SRM

 

Agostino Zanoni, il monaco che studiava l’atomo

Poco tempo fa è stato celebrato l’anniversario della nascita di Dom Agostino Zanoni, un esempio di equilibrio tra fede e scienza. Monaco e scienziato, era nato a Vilminore di Scalve il 22 novembre 1887. In questi giorni si è tornato a parlare di Dom Agostino Zanoni, per la pubblicazione di un libretto di una cinquantina di pagine, Dom Agostino Zanoni, monaco benedettino e scienziato atomico.

Nel volumetto si ipotizza che nel 1922 Dom Agostino, su incarico del Governo spagnolo, abbia realizzato un esperimento di fissione dell’atomo, riprendendo una intervista – dal titolo Personaggio manzoniano e termonucleare – rilasciata nel 1965 dallo stesso Zanoni ad un giornalista dell’Eco di Bergamo: Gabriele Carrara.

Link SRM

 

Nature: neuroni basati su chip di silicio

I ricercatori Kamal Abu Hassan, Joseph D. Taylor, Paul G. Morris, Elisa Donati, Zuner A. Bortolotto, Giacomo Indiveri, Julian F. R. Paton e Alain Nogaret hanno presentato sulla rivista scientifica Nature Communications un modello di neuroni biologici, basati in realtà su chip di silicio. Grazie a questa nuova metodologia potrebbe essere presto possibile progettare e realizzare chip bionici tramite i quali riparare i circuiti biologici del sistema nervoso.

Link SRM

 

Libri

Coscienza: una teoria scientifica dell’esperienza soggettiva

Secondo il neuroscienziato statunitense Michael Graziano la coscienza si sarebbe sviluppata, in animali ed esseri umani, per creare un modello della realtà in cui vivono. Grazie alla coscienza noi avremmo sviluppato l’empatia e saremmo diventati ciò che siamo come esseri umani e sociali.

Ricercatore all’università di Princeton, Stati Uniti, Graziano espone tale ipotesi nel suo recente libro Rethinking Consciousness: A Scientific Theory of Subjective Experience. Il volume è stato pubblicato lo scorso mese di settembre 2019 dalla casa editrice Norton.

Link SRM

 

Eventi recenti

Il modello standard delle particelle elementari

Lo scorso martedì 17 dicembre 2019, all’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, nell’ambito delle attività del Master in Scienza e Fede, si è tenuta la conferenza Il modello standard delle particelle elementari, nell’ambito del modulo Le fondamenta della materia fisica.

Il relatore è stato l’astrofisico spagnolo Jaime Julve, Vicedirettore dell’Istituto di Fisica Fondamentale del Consiglio Superiore delle Ricerche Scientifiche (CSIC) di Spagna. Il professor Julve si occupa di Teoria della gravitazione e soluzioni risonanti in Meccanica Quantistica.

Link SRM

 

Lincei: tre incontri per ricordare Primo Levi

Chimico e scrittore, Levi nacque a Torino il 31 luglio del 1919 e morì a Torino l’11 aprile del 1987. L’Accademia nazionale dei Lincei lo ha ricordato con tre incontri dal mercoledì 4 a venerdì 6 dicembre. Il 4 dicembre si è parlato della storia e dell’importanza per la chimica del Sistema periodico degli elementi.

Il 5 dicembre si è svolto il convegno interclasse e interdisciplinare Primo Levi scrittore e chimico: gli immediati dintorni. Venerdì 6 dicembre si è svolta la giornata organizzata dalla Società Chimica Italiana e dalla Gesellschaft Deutscher Chemiker. Durante l’evento è stato conferito il premio Primo Levi al chimico italiano Vincenzo Balzani, alla presenza anche del Premio Nobel per la chimica 2016, Jean Pierre Sauvage.

Link SRM

 

Roma: conferenza sui miracoli di Lourdes tra fede e scienza

Si è parlato di guarigioni miracolose a Lourdes, in una conferenza del Master in Scienza e Fede, lo scorso martedì 3 dicembre 2019, nell’ambito del modulo di conferenze La questione dei miracoli. Il relatore è stato il Dott. Franco Balzaretti, vicepresidente Nazionale dell’AMCI (Associazione Medici Cattolici Italiani), e membro del CMIL (il Comitato Medico Internazionale di Lourdes), che studia e le guarigioni avvenute nel Santuario, ed eventualmente ne certifica la non spiegabilità scientifica.

Link SRM

Prossimi eventi

Dall’atomo all’uomo: determinismo, diversità, complessità

Martedì 7 gennaio 2020, all’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, il chimico Vincenzo Balzani terrà la conferenza Dall’atomo all’uomo: determinismo, diversità, complessità. Professore emerito dell’Università di Bologna, parlerà tra l’altro delle basi della vita biologica, del modo in cui è apparsa e si è evoluta sul nostro pianeta, e delle regole fisiche, chimiche e biologiche che la governano.

Questo evento è parte delle attività del Master in Scienza e Fede, nell’ambito del modulo Le fondamenta della materia fisica, e avrà luogo dalle 17:10 nell’Aula Magna dell’Ateneo, in collegamento con l’Istituto Veritatis Splendor di Bologna.

Link SRM

Per collaborare ad SRM: link. Contacts SRM: paolocentofanti@pec.giornalistilombardia.it; pcentofanti@gmail.com; direttore@srmedia.info; info@srmedia.org.

Leave a Reply