Stampa: DNA spaziale, trovato il pezzo mancante della Cianometanimina

Un gruppo internazionale di astronomi guidato da Víctor M. Rivilla dell’INAF di Arcetri – Firenze ha scoperto l’abbondante presenza nello spazio interstellare di questa molecola, considerata un precursore dell’adenina, uno dei mattoni del DNA. Capire l’origine della vita sulla Terra studiando le nubi molecolari della Via Lattea ? È possibile ed è quello che sta cercando di fare un team internazionale di astronomi guidati da Víctor M. Rivilla, ricercatore dell’INAF di Arcetri a Firenze con un contratto Marie Skodowska-Curie, nell’ambito del programma AstroFIt2. Gli esperti hanno avvistato per la prima volta nel mezzo interstellare, il serbatoio che alimenta la formazione di stelle[…]

Read more

SRM Newsletter n. 187

Con Hubble la mappa della materia oscura Sembrava prossimo allo smantellamento (cfr. SRM) ma il telescopio spaziale della NASA Hubble, grazie agli sforzi dell’agenzia spaziale americana è tornato ad una nuova esistenza e a nuovi progetti. Tra questi il progetto CLASH – Cluster Lensing And Supernova Survey with Hubble, gestito dallo Space Telescope Science Institute. Il progetto, come spiega il sito dedicato, tra le proprie finalità ha “il mappare con precisione senza precedenti la distribuzione della materia oscura negli ammassi di galassie, utilizzando lo strumento delle lenti gravitazionali a gravitazione forte e debole” oltre che “studiare la struttura interna e[…]

Read more