Firenze: Scienzestate

Torna in Toscana, da lunedì 5 a venerdì 9 giugno 2017 una nuova edizione, la quattordicesima, della rassegna divulgativa di eventi sulla scienza e la ricerca universitaria. Curata da OpenLab, il servizio di educazione e divulgazione dell’Università degli studi di Firenze, Scienzestate si svolge tra la sede centrale dell’ateneo e il Campus Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino.

Le attività sono partite, nella giornata inaugurale, con iniziative parallele, tra cui l’incontro su Conoscenza e scienza, l’arte della comunicazione, che ha visto gli interventi di alcuni docenti dell’Università di Firenze; le visite guidate gratuite alla sezione di Antropologia del Museo di Storia Naturale;  il concerto per pianoforte e voce recitante a Careggi, ispirato alla vita di Mileva Maric, moglie di Albert Einstein.

Tra le altre attività previste in programma, segnaliamo Le Passeggiate Matematiche, per scoprire la geometria delle opere architettoniche e dei monumenti storici di Firenze; L’evento La Fisica in piazza, per scoprire; Fidati di Lei, ovvero la presentazione del progetto 100 donne contro gli stereotipi per la scienza: un volume che racconta vicende di donne attive in ambiti scientifici, con l’obiettivo di superare il frequente stereotipo per cui la scienza sarebbe una attività per soli uomini o quasi.

Tra le attività maggiormente dedicate ai bambini dai 6 anni e ai ragazzi dai 13 anni, oltre alle già citate visite guidate al Museo di Storia Naturale, ricordiamo in particolare due eventi. Come i piccoli organismi del suolo diventano grandi – dal microscopico al macroscopico: bambini e adolescenti potranno osservare con uno stereomicroscopio i microrganismi presenti nel terreno e capire la loro importanza nel definire e conservare l’ecosistema.

Con l’evento Dall’aria per la terra: uso di droni e tecnologie innovative per la gestione delle risorse faunistico – ambientali sarà invece possibile vedere droni in azione, osservarne le dinamiche di volo, e capire come i SAPR possono ad esempio essere estremamente utili quando sono utilizzati per studiare, preservare e proteggere ambienti naturali.

Leave a Reply