Google spiega la propria ricerca e innovazione quantistica

Alcuni giorni fa sul sito web della Nasa è apparso l’annuncio dello sviluppo, da parte di Google, di una nuova generazione di processori quantistici.

Ne abbiamo parlato nell’articolo Google e il suo computer quantistico: in tre minuti esegue calcoli che richiederebbero 10mila anni. La società di Mountain View ha realizzato un nuovo computer quantistico, in grado di effettuare in tre minuti calcoli che richiederebbero 10mila anni al più avanzato degli attuali super computer basati su tecnologie informatica tradizionale. L’annuncio Nasa è stato ripreso e valutato dal MIT Technology Review, che ha anche chiesto maggiori informazioni alla stessa Google.

E dal Financial Times, che ha descritto questo nuovo processore sperimentale come la dimostrazione che Google ha raggiunto tecnologicamente la supremazia quantistica. In un campo strettamente collegato anche alla ricerca sull’intelligenza artificiale – AI, e sull’apprendimento automatico – automated machine learning. Ma quali sono le ricerche che Google sta svolgendo da anni nel campo dell’informatica quantistica, e in quali settori tecnologici e applicativi ? E con quali obiettivi ? Lo spiega la stessa azienda sulle proprie pagine web, nell’area Research – Teams and Focus Areas.

Gli obiettivi della ricerca quantistica open source di Google.

L’innovazione quantistica non è certo fine a sé stessa, non è una sorta di esercizio speculativo teorico. Lo “sforzo di ricerca di Google AI”, si legge infatti sulle pagine web dedicate, “mira a costruire processori quantistici e sviluppare nuovi algoritmi quantistici per accelerare notevolmente le attività computazionali per l’apprendimento automatico. Google AI Quantum sta facendo progressi nell’informatica quantistica sviluppando processori quantistici e nuovi algoritmi quantistici per aiutare ricercatori e sviluppatori a risolvere problemi a breve termine sia teorici che pratici”.

Realizzare processori e computer quantistici, spiega Google, darà enormi possibilità per velocizzare in modi impensabili ciò che facciamo oggi, con applicazioni tecnologiche in tutti i settori economici, industriali e sociali. E “aiuterà a sviluppare le innovazioni di domani, compresa l’IA – Intelligenza artificiale”. Proprio l’IA è il settore forse di più immediata applicazione dell’informatica quantistica, che creerà “un nuovo paradigma che svolgerà un ruolo importante nell’accelerare i compiti che l’IA può realizzare”.

E semplificherà anche il modo in cui i sistemi di Intelligenza artificiale apprendono autonomamente: l’automated machine learning. Una ricerca, quella di Google, open source. Con la volontà di offrire “a ricercatori e sviluppatori l’accesso a framework” e a “potenze di elaborazione” finora impensabili, “in grado di operare oltre le capacità classiche”.

Le aree di ricerca quantistica – Quantum computing e applicazioni.

Queste sono le attuali aree di ricerca Google: Superconducting qubit processors – Processori qubit superconduttori. Qubit metrology – Metrologia Qubit ?? Quantum simulation – Simulazione quantistica. Quantum assisted optimization – Ottimizzazione assistita quantistica. Quantum neural networks  – Reti neurali quantistiche. Mountain View risponde ad alcune domande fondamentali sull’informatica quantistica, e spiega le tecnologie che sta utilizzando e sviluppando, in questi video pubblicati sulle proprie pagine e su YouTube.

What is quantum computer – Cos’è il computer quantistico.

Building a quantum computer with superconducting qubits – Costruire un computer quantistico con qubits superconduttivi.

Programming a quantum computer with Cirq – Programmare un computer quantistico con Cirq.

Google AI: Quantum supremacy explained – Google AI: la supremazia quantistica spiegata.

Leave a Reply