Scienza e Fede: Gerbertus, una pubblicazione accademica su Papa Silvestro II

gerbertus 2011 2012 2013

Gerberto di Aurillac, religioso e scienziato, divenuto  Papa nel 999 con il nome di Silvestro II, è uno dei più diretti esempi di come scienza e fede possano convivere in reciproco equilibrio dialettico, sia nella cultura che in una stessa persona. Primo pontefice di nazionalità francese, monaco benedettino, proveniva da una famiglia umile. Educato dai monaci alle arti liberali, divenne musicista, filosofo, letterato, e uno dei più importanti astronomi e matematici nella storia della scienza occidentale.

A lui è dedicata la rivista accademica internazionale di storia della scienza medioevale Gerbertus, ISSN 2038-3657, pubblicata online e in formato cartaceo, e diretta dall’astronomo Costantino Sigismondi, docente per il Master in Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. I testi cartacei pubblicati, presentano anche gli interventi dei relatori di diversi convegni organizzati dal 2011 al 2013 in varie sedi accademiche a Roma.

Il testo di cui oggi parliamo contiene i volumi dal 2 al 4. Nel secondo volume, con una prefazione di Sigismondi, troviamo tra gli altri gli interventi di Flavio G. Nuvolone, dell’università di Friburgo, Svizzera, su L’abate Gerberto e “il Cesare Lotario … della razza dei Cesari”; di Paolo Centofanti, Direttore dei progetti SRM e Fede e Ragione, sul tema Umanesimo Digitale: dal cogito ergo sum al digito ergo sum; di Maurizio Chirri, su La Geometria di Gerberto e le metodologie della prima misura geodetica di Eratostene.

Nel terzo, tra gli interventi, sono pubblicati quelli di Veronica Regoli, dal titolo Da Gerberto a Dante: Uomini in viaggio verso Gerusalemme; di Paolo Rossi, università di Pisa, sull’argomento Abbon di Fleury e Gerbert d’Aurillac: due giganti a confronto; di Costantino Sigismondi: Gerbert’s Acoustical and Astronomical Tubes – I Tubi Acustici e Astronomici di Gerberto.

Nel quarto tomo troviamo invece, ad esempio, i testi di Laura C. Paladino, su Uomo, cosmo, cultura. L’umanesimo di Gerberto; di Costantino Sigismondi su Pawel Max Mksym (1983 – 2013) Polish Astronomer and Filmmaker, founder of the pope Sylvester II astronomical Observatory – Pawel Max Mksym (1983 – 2013) astronomo polacco e regista, fondatore dell ‘Osservatorio astronomico papa Silvestro II; Paolo Zanna, Cambridge University, sul tema Gerberto: scienza, fede e coscienza dell’uomo.

Leave a Reply